menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Novate, agente sequestrato da alcuni detenuti

Rilasciato dopo una trattativa. Alcune persone chiedevano di parlare con un responsabile. Il sindacato Uspp: «Situazioni critiche quasi quotidiane. Ci vengano forniti i mezzi per fronteggiare questi episodi»

Un agente sequestrato da 5 detenuti e una trattativa che ha portato al rilascio del poliziotto e la rabbia dei colleghi espressa attraverso un documento del sindacato Uspp: «Dateci i mezzi per fronteggiare queste situazioni critiche, che ormai avvengono con cadenza quasi quotidiana». La polizia penitenziaria sta valutando le ipotesi di reato e non si escludono nelle prossime ore denunce per sequestro di persona.

Tutto è iniziato verso le 17 del 29 febbraio. Alcuni detenuti, per la maggior parte immigrati, in un reparto comune chiedevano con forza di parlare con un responsabile. Forse alterati da una bevanda ricavata dalla macerazione della frutta - i sequestri sono quotidiani - hanno esasperato le loro richieste facendo degenerare la situazione, fino a impedire a un agente di lasciare il reparto, trattenendolo contro la sua volontà. Un collega di un reparto vicino si è subito accorto di quanto stava accadendo e ha dato l’allarme. E’ intervenuto il comandante del reparto che, nonostante gli insulti e il lancio di qualche oggetto, ha portato avanti la trattativa. Infine, la situazione si è sbloccata e l’agente, incolume, è stato rilasciato. Ma non è finita qui, perché poche ore più tardi altri detenuti avrebbero dato fuoco ad alcuni indumenti. Insomma, una serata di tensione.

Il segretario regionale Uspp, Gennaro Narducci, ha chiesto attrezzature idonee per fronteggiare questi episodi - dove spesso viene messo a soqquadro un reparto e danneggiati arredi e strutture - e ha invitato «la Direzione ad attuare un piano di pronto intervento in caso di situazioni critiche ormai all’ordine del giorno nel carcere delle Novate, e a fornire strumenti idonei al personale per fronteggiare le emergenze quotidiane».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

A Roncaglia sono partiti i lavori del maxi capannone

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Piacenza scongiura la zona rossa: si resta in "arancione"

  • Cronaca

    Il nuovo Dpcm "anti varianti": che cosa cambia fino a Pasqua

  • Economia

    Cattolica, si lavora ad un robot per la potatura dei vigneti

  • Cronaca

    Controllo del territorio e Covid, più pattuglie in strada

Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento