Nove i piacentini coinvolti nel maxi giro di spaccio sgominato dai carabinieri

Nei prossimi giorni gli interrogatori di garanzia. In carcere o agli arresti domiciliari in 13 tra cittadini del Gambia e italiani. L’inchiesta partita dalle indagini dei carabinieri di Rivergaro guidati dal luogotenente Roberto Guasco

Sono state tagliate le linee di rifornimento. Non è il titolo di una cronaca di guerra, ma quello che hanno fatto i carabinieri di Rivergaro arrestando 24 persone - alcune sono ancora latitanti - che avrebbero portato nel Piacentino chili di droga per alimentare il mercato legato alla movida e alle notti da sballo di tantissimi consumatori, per lo più giovani. La maxi operazione, partita e svolta dai militari della stazione di Rivergaro, ha smantellato in modo capillare un giro di pusher che immetteva nel Piacentino, dal Milanese, ogni tipo di stupefacente: cocaina, eroina, hashisc e marijuana. I carabinieri di Rivergaro (compagnia di Bobbio) guidati dal luogotenente Roberto Guasco, nei mesi scorsi hanno tenuto d’occhio le principali arterie stradali su cui si muovevano gli spacciatori - cittadini del Gambia (anche richiedenti asilo) e nove piacentini - intercettando numerosi carichi. Diversi sono stati gli arrestati, alcuni dei quali sono stati processati con rito direttissimo e trovati spesso in possesso di quantità importanti di droga: dai 50 ai 100 grammi e in qualche caso anche di più. Le indagini, coordinate dal sostituto procuratore Emilio Pisante, hanno poi portato a documentare decine e decine di cessioni di droga, cioè di compravendite. Pisante ha poi chiesto al gip le ordinanze di custodia cautelare, che sono eseguite all’alba del 30 luglio. Il sodalizio afro-piacentino aveva creato un fruttuoso ed enorme giro di spaccio.  Tutti i fermati sono accusati di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti in concorso. In carcere o agli arresti domiciliari sono finite 13 persone, mentre altre 8 hanno avuto la misura dell’obbligo di firma o di dimora. Restano, poi, alcuni latitanti. Nei prossimi giorni, tutti gli indagati saranno sentiti dal giudice per le indagini preliminari, Stefania Di Rienzo, per l’interrogatorio di garanzia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Frontale a Castellarquato: muore un uomo, altre due persone sono gravissime

  • Scontro Cavanna-Burioni sull’utilizzo della idrossiclorichina per combattere il Covid

  • Travolto da un Tir mentre cammina al buio sul cavalcavia, 24enne in fin di vita

  • Frontale lungo la Provinciale, muore in auto di fianco alla moglie

  • Nuovo Dpcm: Conte ha firmato, che cosa cambia da domani

  • Ha una relazione con l'allieva, lei lo perseguita e lui la denuncia per stalking

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento