Martedì, 26 Ottobre 2021
Cronaca

Omicidio Politi a Ravenna: giudizio immediato per Maila Conti

Giudizio immediato per Maila Conti, la 52enne accusata di aver ucciso il 13 agosto il compagno piacentino Leonardo Politi sferrandogli una coltellata all'interno della piadineria che avevano in gestione da qualche tempo a Lido Adriano (Ravenna)

Si presenterà l'11 maggio, davanti ai giudici della Corte di assise di Ravenna, Maila Conti. La 52enne è accusata di aver ucciso il 13 agosto il compagno piacentino Leonardo Politi, 61 anni, sferrandogli una coltellata all'interno della piadineria che avevano in gestione da qualche tempo a Lido Adriano (Ravenna). La procura ha, infatti, chiuso le indagini sull'omicidio e la donna, che si trova in carcere a Forlì e che rischia una condanna fino all'ergastolo, dovrà rispondere di omicidio volontario aggravato.

La 51enne originaria del Milanese era stata anche nel corpo della Polizia Locale in Valnure e con il compagno aveva gestito una casa di accoglienza per richiedenti asilo in Valtrebbia. E proprio a Travo la coppia viveva da anni e la loro era una relazione spesso burrascosa.

La donna è difesa dall’avvocato Wally Salvagnini, mentre i famigliari della vittima sono assistiti dagli avvocati Romina Cattivelli e Luigi Salice, che si costituiranno parte civile alla prima udienza del processo.

Secondo la ricostruzione degli inquirenti, Conti avrebbe sferrato a Politi una coltellata all'interno della piadineria. L'uomo, ferito gravemente, avrebbe tentato di salire in auto, ma, dopo essere stato raggiunto dai carabinieri e dal personale del 118, era poi deceduto durante il trasporto in ospedale.

Secondo il procuratore Alessandro Mancini, Conti - tuttora in carcere - avrebbe una personalità incline a compiere atti di violenza e prova ne sarebbe la forza con cui avrebbe sferrato la coltellata al petto del compagno.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio Politi a Ravenna: giudizio immediato per Maila Conti

IlPiacenza è in caricamento