Sabato, 31 Luglio 2021
Cronaca

Omicidio Pomarelli, in un capanno di Perazzi trovati i vestiti bruciati di Elisa

I carabinieri in un capanno nei pressi della casa di Perazzi, amico dell'assassino, indagato per favoreggiamento, hanno rinvenuto i vestiti bruciati della ragazza, ma non solo, sono stati anche trovati una coperta, un sacco nero, un giubbotto, un asciugamano e una calza: saranno tutti analizzati dal Ris

La casa di Perazzi

Omicidio Pomarelli. Sopralluogo dei carabinieri nella giornata del 3 ottobre nella casa di Silvio Perazzi a Costa di Sariano. In un bosco poco lontano il 7 settembre era stato trovato il corpo della giovane Elisa. Ad ucciderla l'amico Massimo Sebastiani il 25 agosto nel pollaio della sua abitazione a Campogrande di Carpaneto. I carabinieri in un capanno nei pressi della casa di Perazzi, amico dell'assassino, indagato per favoreggiamento, hanno rinvenuto i vestiti bruciati della ragazza (calzoni, calze e scarpe), ma non solo, sono stati anche trovati una coperta, un sacco nero, un giubbotto, un asciugamano e una calza: saranno tutti analizzati dal Ris. L'uomo, in carcere dal giorno della cattura, aveva già raccontato di aver dato alle fiamme alcuni abiti dell'amica. Il racconto fornito da Massimo Sebastiani in sede di interrogatorio collima con tutti gli accertamenti degli inquirenti, durante la fuga (durata due settimane) il 45enne ha dormito in diversi posti fino a quando ha seppellito Elisa e ha trovato rifugio nel solaio dell'abitazione dell'amico che ha sempre negato di aver aiutato l'uomo. Da lì ha dichiarato di aver ascoltato Radio Sound e di aver sentito Silvio parlare in un'intervista. Sul posto gli avvocati della famiglia della vittima (Alida Liardo e Paolo Lentini), quello di Perazzi (Paolo Fiori) e il lagale di Massimo Sebastiani (Mauro Pontini). 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio Pomarelli, in un capanno di Perazzi trovati i vestiti bruciati di Elisa

IlPiacenza è in caricamento