Operatrice sanitaria colpita da meningite: colleghi e ospiti della Madonna della Bomba sottoposti a profilassi

Una piacentina ha accusato un malore lunedì 17 aprile: attualmente è ricoverata al San Raffaele di Milano. Oltre cento persone sottoposte in queste ore a profilassi

Madonna della Bomba

Un nuovo caso di meningite. Un’operatrice sanitaria della Madonna della Bomba, la struttura piacentina che offre servizi residenziali agli anziani, è attualmente ricoverata a Milano. Tutti gli ospiti del ricovero situato sul Pubblico Passeggio sono stati perciò sottoposti a profilassi. «In relazione al caso infezione da meningococco – informa la direzione Ausl - in una signora impiegata in qualità di Operatrice Socio sanitaria presso la casa di riposo “Madonna della Bomba” di Viale Pubblico Passeggio a Piacenza, s’informa che la paziente è stata colpita da malore lunedì 17 aprile mentre si trovava in Lombardia. E' stata dunque ricoverata all’ospedale “San Raffaele” di Milano, dove è stata diagnosticata la meningite. Attualmente è in corso la tipizzazione del batterio. L’Azienda Usl di Milano ha trasmesso l’informazione a Piacenza e, come da procedura, l’azienda ha immediatamente avviato l’indagine epidemiologica e gli interventi di controllo e profilassi sulle persone che sono venute a contatto stretto con il paziente negli dieci ultimi giorni. Nella mattinata odierna gli operatori sanitari del dipartimento di sanità pubblica hanno provveduto a somministrare la profilassi a tutti i contatti a rischio, compresi i 158 colleghi e ospiti della casa di riposo».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le spaccano la faccia contro una cancellata per rapinarla della borsa

  • Scaraventano un cancello contro la polizia per scappare dopo il colpo: quattro arresti

  • Cacciatore cade in un dirupo e muore

  • Cene e ritrovi clandestini in due locali, blitz della finanza: multa per tutti e attività sospesa

  • L'annuncio di Bonaccini: «La regione torna “zona gialla” da domenica»

  • Il divieto di spostamento tra comuni non piace a nessuno: «Così non potranno vedersi genitori e figli»

Torna su
IlPiacenza è in caricamento