Operazione neve: «Tutto si è svolto nel migliore dei modi»

Soddisfazione del Comune per la gestione dell’emergenza. Il vicesindaco Cacciatore: «Grande sinergia tra istituzioni, forze dell’ordine e volontariato». Sparsi più di 3mila quintali di sale, 280 telefonate alla Municipale. Ma qualcuno non è contento: i cittadini si lamentano su Facebook

Il peggio sembra essere passato. Affossata dai fendenti della neve per due giorni, Piacenza sta tornando lentamente alla normalità. All’orizzonte - ovvero le previsioni dei prossimi giorni - si staglia un gelidissimo sereno; ma, almeno stando agli esperti, la coltre bianca ha fatto il suo tempo.

In Comune, questo pomeriggio, è stato fatto il punto della situazione. «Credo che questa emergenza sia stata gestita al meglio - sottolinea il vicesindaco Francesco Cacciatore -, e domani le scuole saranno aperte in condizioni ottimali. Anche per la chiusura dell’A21, che ha scaricato sulla città un traffico imponente, il lavoro congiunto di polizia, carabinieri, vigili, protezione civile e volontariato ha funzionato bene».

Stanotte, poi, dalle 22 fino alle 6 di domani mattina, prenderà il via l’opera di carico e rimozione della neve accumulata in città. La prima zona interessata è il centro, da piazza Cavalli a via Sant’Antonino, in cui vigerà divieto di sosta temporaneo per il passaggio dei mezzi pesanti. I cumuli verranno raccolti dai camion Enìa e scaricati a fiume. Anche la situazione delle scorte di sale non desta preoccupazione: i depositi sono stati riforniti questa mattina.

Un po’ di numeri di questo tour de force d’alta montagna? «10 mezzi spandisali sono stati operativi per 280 ore, 3mila e 700 quintali di sale sono stati distribuiti sulle strade comunali, mentre le squadre manuali e il personale tecnico hanno lavorato per 1280 ore - rileva il direttore generale di Enìa Eugenio Bertolini -. Ho colto una maggiore accettazione dei disagi da parte dei cittadini, le telefonate di richiesta d’intervento sono state meno». 

Anche la comandante della Municipale Elsa Boemi ha posto l’attenzione sulla «grande sinergia delle forze dell’ordine, e sulla professionalità e bravura dei 95 operatori che hanno assistito gli autotrasportatori “parcheggiati” nello spazio di PiacenzaExpo».

Tutto bene ciò che finisce bene? A dire il vero, 220 utenti del web non sembrano pensarla come gli attori istituzionali: le lamentele corrono su un gruppo ad hoc creato su Facebook.    

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scontro tra due camion in autostrada, muore 56enne piacentino

  • Si schianta in moto contro un'auto che fa inversione, giovane all'ospedale

  • Norme anti covid, multati due locali aperti dopo mezzanotte. Nei guai anche un cliente senza mascherina

  • Sbanda con l'auto e si ribalta, è grave

  • Ladri sfondano l'ingresso e portano via le bici da corsa, fallisce il colpo da Raschiani

  • Al via lunedì 19 i test sierologici gratuiti e rapidi in farmacia per studenti e familiari

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento