Ordinanza anti assembramenti, asporto in plastica ok vicino ai locali: controlli affidati ai gestori

E’ in vigore da venerdì 12 giugno, sino al 14 luglio, l’ordinanza che nelle giornate di venerdì, sabato e domenica, così come nei giorni festivi e prefestivi, vieta la vendita per asporto di bevande alcoliche, di qualsiasi gradazione e in ogni tipo di contenitore, nonché di bevande analcoliche in contenitori di vetro, dalle 22 alle 7

E’ in vigore da venerdì 12 giugno, sino al 14 luglio prossimo, l’ordinanza sindacale che nelle giornate di venerdì, sabato e domenica, così come nei giorni festivi e prefestivi, vieta la vendita per asporto di bevande alcoliche, di qualsiasi gradazione e in ogni tipo di contenitore, nonché di bevande analcoliche in contenitori di vetro, dalle 22 alle 7 del mattino successivo.

Il provvedimento riguarda tutti gli esercizi di commercio al dettaglio in sede fissa e su area pubblica, le attività artigianali, i distributori automatici e i pubblici esercizi che siano autorizzati alla somministrazione in loco di alcool e bevande. Fanno eccezione unicamente gli esercenti che, anche in forma associata e comunque sotto la propria responsabilità, assicurino un idoneo servizio di sorveglianza volto a evitare assembramenti negli spazi esterni prospicienti, purché il consumo avvenga in prossimità dell’esercizio di vendita. Rimane sempre concessa, nel rispetto delle misure di sicurezza in vigore, la consumazione di bevande analcoliche e alcoliche all’interno dei pubblici esercizi, così come nelle aree in concessione e private di loro pertinenza, con servizio al tavolo.

L’ordinanza consente inoltre la diffusione sonora nei dehors e all’esterno dei pubblici esercizi sull’intero territorio comunale, unicamente come sottofondo musicale. Le violazioni all’ordinanza contingibile e urgente, mirata a evitare e contrastare il rischio di assembramenti e la mancata osservanza delle regole a tutela della salute pubblica, come previsto dalla legge n.35 del 2020, comportano una sanzione amministrativa da 400 a 1000 euro, oltre alla sanzione accessoria della chiusura dell’attività per un periodo variabile da 5 a 30 giorni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si schianta in moto contro un'auto che fa inversione, giovane all'ospedale

  • Frontale a Castellarquato: muore un uomo, altre due persone sono gravissime

  • Travolto da un Tir mentre cammina al buio sul cavalcavia, 24enne in fin di vita

  • Norme anti covid, multati due locali aperti dopo mezzanotte. Nei guai anche un cliente senza mascherina

  • Ennesimo tragico infortunio sul lavoro, agricoltore muore schiacciato dal trattore

  • Ladri sfondano l'ingresso e portano via le bici da corsa, fallisce il colpo da Raschiani

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento