menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'ospedale di Piacenza: tanti i pazienti e i visitatori derubati dai ladri

L'ospedale di Piacenza: tanti i pazienti e i visitatori derubati dai ladri

Microcriminalità dentro l'ospedale, troppi pazienti e visitatori derubati. Intervengono i carabinieri

Molti gli episodi di furti segnalati in corsia e negli ambulatori. Controlli straordinari dei carabinieri in tutto il Guglielmo da Saliceto: trovata una dose di marijuana addosso a una paziente

Da troppo tempo ormai l'ospedale di Piacenza non è più un luogo del tutto sicuro. Tanti infatti i furti che sono stati segnalati da pazienti e visitatori che si sono visti derubare in corsia oppure mentre erano in attesa per una visita.
Per questo è stato necessario fare intervenire anche i carabinieri che hanno effettuato un controllo straordinario di tutto l'ospedale: i carabinieri della Sezione Operativa della Compagnia di Piacenza, in collaborazione col Nucleo Cinofili di Bologna hanno eseguito un minuzioso sopralluogo all’interno del Guglielmo da Saliceto.

«Il controllo - dicono al comando provinciale di via Beverora - è stato disposto per cercare di contrastare il fenomeno della microcriminalità che purtroppo colpisce i pazienti del nosocomio e i visitatori. Numerosi sono infatti i furti di portagli ed oggetti di valore che vengono perpetrati ai danni dei pazienti. Probabilmente i furti sono commessi da tossicodipendenti che allo scopo di raggranellare denaro si introducono nel nosocomio».
Utilizzando anche due unità cinofile, una paziente 33enne piacentina, residente a Gossolengo e incensurata, è stata trovata in possesso di una bustina che conteneva una dose di marijuana. Per questo è stata segnalata per detenzione di sostanze stupefacenti per uso personale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Podenzano, Piva toglie le deleghe all’assessore Scaravella

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento