Ottone, depositati i progetti per il nuovo polo socio-sanitario e per la piazza

Il comune dell’Alta Valtrebbia ha presentato alla centrale unica di committenza due importanti progetti per la comunità

Il sindaco di Ottone Federico Beccia fa sapere che il Comune dell’Alta Valtrebbia ha compiuto due passi in avanti notevoli, con la presentazione alla centrale unica di committenza di due importanti progetti per la comunità. «E' ancora vivo – spiega Beccia - il ricordo della drammatica alluvione del settembre 2015. Il paese di Ottone, con tutto il territorio comunale, ha subito ingenti danni; si sono riscontrate criticità serie per la sicurezza dei cittadini, che sono state immediatamente affrontate dall'amministrazione, nonostante le pacifiche difficoltà sotto l'aspetto burocratico, economico ed organizzativo.  In particolare, tra i maggiori danni, quelli alla rete idrica sottostante la piazza principale del paese. Il Comune si è attivato tempestivamente istituendo una linea di riserva temporanea che potesse arginare la situazione di emergenza, in attesa di un interventi strutturali maggiormente incisivi e risolutivi. L'amministrazione, previa accurata analisi, ha cercato di trovare soluzioni per diminuire fortemente il rischio di pregiudizi cagionati da dissesti idrici ed idrogeologici, pur consapevole che la ciclicità e la portata degli eventi alluvionali negli ultimi anni è alquanto critica.  Il Politecnico di Milano, una delle più prestigiose università d'Europa e non solo, è intervenuto in merito, su consiglio della regione Emilia Romagna, per effettuare uno studio approfondito del territorio e delle ipotesi percorribili per realizzare interventi che possano scongiurare i danni del 2015 in caso di nuove alluvioni. Sono susseguite valutazione degli ingegneri progettisti, gravi difficoltà prolungate nel tempo con alcuni responsabili dei sotto servizi, difficoltà tecniche, ricerche del servizio tecnico dei bacini e lunghe giornate trascorse nell'analisi della situazione, che però hanno finalmente portato alla progettazione esecutiva che è stata consegnata alla centrale unica di committenza deputata alla gara d'appalto ieri 15 novembre. Tra l'altro è un periodo di grandi traguardi, infatti, oltre al progetto di cui sopra, è stato presentato contestualmente anche quello relativo al nuovo polo socio-assistenziale e casa di riposo, grazie ad un finanziamento di 500mila euro, chiesto da questa amministrazione ed ottenuto. La sicurezza, la salute e il benessere dei cittadini sono priorità fondamentali per l'amministrazione di Ottone ed ora che questi progetti si stanno realizzando c'è tanta soddisfazione». 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Carla non ce l'ha fatta, il suo alpino Stefano la piange dopo la serenata davanti all'ospedale

  • San Nicolò, schianto all'incrocio tra un'ambulanza e un'auto: quattro feriti

  • «Noi facciamo sesso, licenziateci tutte». Il Centro Tice prende posizione sul caso della maestra di Torino

  • Nuova ordinanza della Regione: aperti i negozi nei festivi. Ma si rimane in fascia arancione

  • In auto centra tre vetture in sosta e si ribalta. Illeso

  • Farini, addio al ristoratore Adriano Figoni

Torna su
IlPiacenza è in caricamento