Ottone: 67enne si libera dell'amianto stipandolo nei cassonetti del paese

Aveva pensato di liberarsi di lastre e frammenti di cemento-amianto facendone 13 sacchi e gettandoli nei cassonetti del paese di Ottone. Denunciato un 67enne

Un cassonetto dei rifiuti ricolmo di sacchi neri, al punto da non permetterne la chiusura, ha destato l’attenzione dei carabinieri di Ottone in servizio perlustrativo la mattina del 2 aprile. In Frazione Valsigiara di quel Comune, soprattutto in questo periodo, i rifiuti raccolti sono davvero pochi, ma la sorpresa aumenta quando i militari constatano che il cassonetto è stipato di sacchi neri pieni di lastre e frammenti di cemento-amianto. Proseguendo nella perlustrazione lo stesso episodio viene constatato nella frazione Feio, dove altro cassonetto contiene lo stesso amianto in altrettanti sacchi neri di plastica.

Un totale di 13 sacchi, abbandonati senza nessun rispetto delle norme in tema di inquinamento dell'ambiente, affinché il normale servizio di raccolta dei rifiuti li portasse presso una comune discarica, con pericolo per la salute dei cittadini. Dopo alcuni accertamenti i carabinieri risalgono al responsabile di questo 'smaltimento': un 67enne, imprenditore edile genovese, incaricato incaricato di effettuare opere di ristrutturazione presso una abitazione privata proprio in Ottone.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Quelle lastre ondulate di amianto, vecchia copertura di un garage annesso alla casa in ristrutturazione, avrebbero dovuto essere rimosse con tutte le cautele da una azienda specializzata e smaltite presso centri autorizzati, secondo la normativa vigente. Per questo fatto, i carabinieri hanno denunciato il 67enne responsabile di aver svolto “attività di gestione di rifiuti non autorizzata”. L’amianto, sottoposto a sequestro, è stato stoccato in piena sicurezza, in attesa di campionamento e del suo successivo corretto smaltimento nel rispetto della salute della collettività.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Frontale a Castellarquato: muore un uomo, altre due persone sono gravissime

  • Travolto da un Tir mentre cammina al buio sul cavalcavia, 24enne in fin di vita

  • Scontro Cavanna-Burioni sull’utilizzo della idrossiclorichina per combattere il Covid

  • Frontale lungo la Provinciale, muore in auto di fianco alla moglie

  • Nuovo Dpcm: Conte ha firmato, che cosa cambia da domani

  • Come non sporcare la mascherina con il trucco

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento