menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Patteggia lo studente coltivatore di marijuana

Un 19enne era stato arrestato dai carabinieri: aveva una serra con 125 piante, cocaina e marijuana. E’ tornato in libertà

I carabinieri lo avevano arrestato trovandogli in casa 125 piante di marijuana. Il 4 novembre, un 19enne piacentino, ha patteggiato la pena di un anno, 4 mesi e 20 giorni davanti al giudice Gianandrea Bussi, pm Monica Bubba. Il giovane, assistito dall’avvocato Roberto Bernocchi, doveva rispondere del reato di coltivazione e detenzione di stupefacenti a fini di spaccio. La pena è stata sospesa e il giovane è tornato in libertà, dopo che il giudice ha revocato gli arresti domiciliari.

Il ragazzo, studente delle superiori, era stato arrestato il 2 ottobre a Perino di Coli, dove aveva allestito una serra per la coltivazione della cannabis dotata di tutte le attrezzature: lampade per la stimolazione della fioritura, estrattori per il ricircolo dell’aria con relativi filtri di assorbimento degli odori, temporizzatori per regolare la determinazione della temperatura e dell’umidità. Oltre alle piante, i militari del Nucleo Radiomobile di Piacenza aveva trovato 6 dosi di cocaina per un totale di 2,4 grammi e quasi due grammi di marijuana, un bilancino di precisione e materiale per ilconfezionamento di sostanze stupefacenti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccino, a Piacenza in arrivo quasi 54mila dosi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento