rotate-mobile
Venerdì, 27 Maggio 2022
In tribunale

Perseguita l'ex che lo fece arrestare per maltrattamenti: «Brucio vivi i tuoi cani»

Aveva già patteggiato due anni per maltrattamenti nei confronti della ex compagna che aveva chiesto aiuto dopo l'ennesima violenza. Il 22 aprile ha di nuovo patteggiato un anno e otto mesi per stalking. E' in carcere dopo la violazione del divieto di comunicazione con la vittima

Messaggi, telefonate, vocali nei quali - oltre ad insultarla - minacciava di torturarle i cani bruciandoli vivi per farle pagare il fatto di averlo fatto arrestare per maltrattamenti mesi prima. Un 40enne italiano ha patteggiato davanti al gup Sonia Caravelli (pm Ornella Chicca) un anno e otto mesi senza condizionale per stalking nei confronti della sua ex compagna. L’uomo, difeso dall’avvocato Giuseppe Coiro, si trova già in carcere a Como dall’estate scorsa per maltrattamenti sempre nei confronti della ex fidanzata che è parte civile con l’avvocato Monica Magnelli. Andiamo a ritroso.

I due convivevano e tutto nasce quando la donna – secondo l’accusa – ha trovato il coraggio di chiamare il 113 approfittando di un attimo di distrazione del compagno durante l’ennesimo episodio di maltrattamenti che subiva da tempo. I poliziotti si erano precipitati sul posto trovando l’uomo ancora in forte stato di agitazione e la donna sotto choc. Era stato allontanato, arrestato e per lui si erano aperte le porte del carcere. Dopo qualche tempo, gli erano stati concessi gli arresti domiciliari in attesa dell’udienza preliminare per maltrattamenti, con il divieto di avvicinamento, di comunicazione e di dimora nel Piacentino. 

Qualche settimana prima di comparire in tribunale però avrebbe violato una delle misure, tempestandola di telefonate, messaggi, messaggi audio anche tramite social nei quali la insultava, minacciava e le diceva – secondo l’accusa – che le avrebbe preso i cani e li avrebbe torturati spellandoli e bruciandoli vivi davanti a lei per fargliela pagare. Violata la misura per lui si erano di nuovo aperte le porte del carcere, nel frattempo aveva patteggiato due anni per maltrattamenti. Da quella condotta persecutoria tuttavia si è quindi incardinato un altro procedimento definito il 22 aprile nel quale ha patteggiato di nuovo un anno e otto mesi per stalking.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Perseguita l'ex che lo fece arrestare per maltrattamenti: «Brucio vivi i tuoi cani»

IlPiacenza è in caricamento