menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Patteggiano per due furti: entrambi finiscono in carcere

Uno era stato bloccato dalla polizia mentre cercava di aprire un registratore di cassa appena rubato, l'altro era stato arrestato per aver tentato di entrare in un bar, dopo essere stato denunciato pochi giorni prima per un altro reato. Entrambi condannati ora sono in carcere

Uno era stato bloccato dalla polizia mentre cercava di aprire un registratore di cassa appena rubato in un negozio per animali in via Rigolli, l'altro era stato arrestato per aver tentato di entrare in un bar in via Manfredi, dopo essere stato denunciato pochi giorni prima per un altro reato. Entrambi comparsi davanti al giudice nella mattinata del 5 febbrai,  sono stati condannati.

Sabato 30 gennaio un 47enne italiano aveva rubato un registratore di cassa: scappato in un cortile di un condominio, era stato arrestato dalla polizia. Poche ore dopo un 35enne piacentino, era stato denunciato per ricettazione: gli agenti delle volanti lo avevano beccato in via IV Novembre, ubriaco, in bicicletta mentre trasportava due chitarre, due bassi e un amplificatore. Pochi giorni dopo, nella notte del 5 febbraio, è stato "pizzicato" di nuovo e arrestato per aver tentato di entrare al bar Cristina di via Manfredi. Ha patteggiato 6 mesi ed è finito in carcere, così come l'altro malvivente 47enne che è stato condannato a un anno e 4 mesi. Entrambi pluripregiudicati, ora sono alle Novate. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento