Per i boschi e sentieri piacentini 729mila euro dalla Regione

Gazzolo: “Valorizziamo le aree forestali, vera risorsa per lo sviluppo sostenibile dell’Appennino”. Ottengono finanziamenti Ferriere, Cerignale, Coli, Ottone, Vernasca

Arrivano dalla Regione 5,5 milioni di euro per valorizzare boschi e foreste, la cui superficie è cresciuta del 20% negli ultimi trent’anni fino a coprire 611 mila ettari, quasi un terzo dell’intero territorio regionale. L’obiettivo è migliorare l’ambiente e aumentare la possibilità per i cittadini di fruire di spazi verdi che devono diventare sempre più una risorsa anche ricreativa e turistica.

A questo punta il bando della Regione per gli ecosistemi forestali, attivato lo scorso novembre e chiuso in questi giorni, nell’ambito del Programma di sviluppo rurale 2014-2020. 50 i progetti ammessi a contributo sul totale di 88 domande complessivamente presentate; 29 i Consorzi forestali ed Enti pubblici (Comuni, Unioni di Comuni, Parchi, Enti di gestione per i parchi e la biodiversità) che beneficeranno di finanziamenti compresi tra i 50 e i 150 mila euro, a totale copertura dei costi.

Gli interventi riguarderanno circa 800 ettari di bosco e 110 km di percorsi escursionistici e relative strutture di accoglienza, sosta e informazione. Percorsi e sentieri attrezzati, interventi per la valorizzazione della biodiversità, la tutela delle specie autoctone e la conservazione degli ambienti naturali in cui vive la fauna protetta. E ancora: realizzazione di punti informativi per migliorare l’accoglienza turistica e la promozione ambientale, riqualificazione di rifugi pubblici storici, recupero di elementi tipici del paesaggio dell’Appennino tra i quali fontanili, pozze per animali e siti di rifugio per la fauna autoctona.

“Proteggere e valorizzare i boschi, rendendoli più fruibili e accessibili, è uno degli obiettivi al centro del Piano regionale per la Forestazione che stanzia 80 milioni di euro fino al 2020”, afferma Paola Gazzolo, assessore regionale alle Politiche ambientali e della montagna. “Proprio il bosco rappresenta una risorsa per tutta la comunità e per lo sviluppo sostenibile, un elemento su cui puntare contro lo spopolamento dell’Appennino e per accrescerne la capacità di mitigazione e adattamento ai cambiamenti climatici, con azioni capaci di incentivare la presenza delle specie animali e vegetali autoctone e migliorarne l’efficienza ecologica complessiva”.

Oltre 1 milione e 420 mila euro andrà alla provincia di Parma, per13 progetti; a Modena saranno finanziati 8 progetti per più di 920mila euro; alla provincia di Forlì-Cesena andranno 820 mila euro per 6 progetti; a Piacenza 729 mila (7 progetti); a Ravenna 548 mila (4 progetti); a Reggio Emilia 463 mila (4 progetti); a Ferrara 289 mila (4 progetti); a Bologna 177 mila (2 progetti); a Rimini 88 mila (1 progetto).

Un pacchetto da circa 2 milioni di euro, in particolare, è destinato a sostenere gli interventi del Parco nazionale dell'Appennino tosco emiliano, del Parco nazionale foreste casentinesi, dell'Ente di gestione per i parchi e la biodiversità Emilia occidentale, centrale, orientale, del Delta del Po e dell'Ente Parco Sasso Simone e Simoncello che interessano varie province. Le risorse stanziate servono a realizzare interventi di miglioramento dei boschi, percorsi e strutture per le escursioni, tutelare habitat e boschi di elevato valore ambiental,e aumentare la resilienza ai cambiamenti climatici, tutelare la biodiversità forestale e conservare gli ambienti caratteristici del paesaggio montano. I lavori dovranno essere avviati entro la fine di settembre 2017 e completati entro il 2018. 

I SENTIERI DEL PIACENTINO

A Cerignale sono previsti due interventi di valorizzazione ambientale tra le frazioni di Rovereto e Lisore (€ 83.031) e nell’area del Monte delle Tane al fine di al fine di favorire la fruizione pubblica delle aree boscate (€ 123.897).

Vernasca valorizzazione ambientale e turistica dei boschi intorno al borgo medievale di Vigoleno (€ 100.211) così come a Coli per quanto riguarda l’area compresa tra S. Agostino, Piani d’Aglio e Passo di Santa Barbara (€ 104.735). A Coli previsto un secondo intervento per realizzare un percorso attrezzato e miglioramento boschivo della pineta di Monte Armelio (€ 93.945).

Ferriere verrà formata una rete di sentieri in quota nelle zone di particolare interesse (€148.455) infine a Ottone sarà finanziato il miglioramento forestale, la valorizzazione ambientale e paesaggistica nonché di fruizione pubblica dei soprasuoli gestiti ubicati nelle località di Monte Pozo e Monte Dego (€ 74.284).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Carla non ce l'ha fatta, il suo alpino Stefano la piange dopo la serenata davanti all'ospedale

  • San Nicolò, schianto all'incrocio tra un'ambulanza e un'auto: quattro feriti

  • «Noi facciamo sesso, licenziateci tutte». Il Centro Tice prende posizione sul caso della maestra di Torino

  • Con la caldaia rotta accendono il gas per scaldarsi, famiglia intossicata

  • In auto centra tre vetture in sosta e si ribalta. Illeso

  • Nuova ordinanza della Regione: aperti i negozi nei festivi. Ma si rimane in fascia arancione

Torna su
IlPiacenza è in caricamento