Per incassare il vaglia falsifica il documento: denunciato un ragazzo di 26 anni

Vuole incassare un vaglia da 2.200 euro di cui non era beneficiario. Allora che fa? Modifica a suo uso e consumo un documento rumeno, facendo un mix fra la sua identità e quella del legittimo intestatario della cambiale. Deferito dai carabinieri un ragazzo di 26 anni, per falsità e sostituzione di persona

Ventisei anni, nazionalità rumena, in Italia senza fissa dimora e con precedenti per reati ambientali. È l'identikit del ragazzo che, con fare truffaldino, si era impossessato lo scorso 1 aprile di un vaglia postale da 2.200 euro intestato ad un italiano del varesotto di 51 anni.

Con la cambiale e un documento rumeno, si era presentato lo stesso giorno all'ufficio postale di Castel San Giovanni, pretendendo di incassare l'importo. Il giovane, alla cassiera, aveva passato il documento – tipo tesserino plastificato – con la sua fotografia e le generalità dell'italiano intestatario del vaglia. Ma qualcosa, alla Posta non quadrava.
  Aveva cambiato le generalità del documento, inserendo nome e cognome del legittimo destinatario del vaglia  

Così, sono partite le indagini dei carabinieri di Castello che ieri hanno portato alla denuncia del ragazzo, il quale ha ammesso davanti ai militari di conoscere l'italiano, beneficiario legittimo della cambiale e di aver intenzionalmente falsificato il documento per poter prelevare il denaro. Il giovane, è stato denunciato con l'accusa di falsità, sostituzione di persona e falsa attestazione a pubblico ufficiale sull'identità personale.

Non è la prima volta che nel piacentino i carabinieri denunciano persone che girano con identità falsa. Lo scorso 4 marzo, nella zona industriale di Rivergaro, i militari della stazione di Bobbio avevano denunciato due cittadini stranieri, entrambi con precedenti. Uno dei due si era rintrodotto in Italia usando un passaporto vero, cui aveva apposto la propria fotografia, assumendo quindi una nuova identità.

Secondo un'inchiesta condotta da Il Piacenza sui documenti falsi, poi, in città sono già 8 le identità taroccate intercettate e sequestrate dalla Polizia Municipale. Nel 2007 sono stati rilevati 22 documenti falsi, di cui 10 assicurazioni; nel 2008 il numero si è attestato sulla ventina.



Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Frontale a Castellarquato: muore un uomo, altre due persone sono gravissime

  • Travolto da un Tir mentre cammina al buio sul cavalcavia, 24enne in fin di vita

  • Frontale lungo la Provinciale, muore in auto di fianco alla moglie

  • Nuovo Dpcm: Conte ha firmato, che cosa cambia da domani

  • Scontro Cavanna-Burioni sull’utilizzo della idrossiclorichina per combattere il Covid

  • Ennesimo tragico infortunio sul lavoro, agricoltore muore schiacciato dal trattore

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento