Venerdì, 18 Giugno 2021
Cronaca

Perseguita la sua dipendente e la controlla con le telecamere: scatta il divieto di avvicinamento

Stalking nei confronti dell'ex moglie e di una dipendente, per due professionisti piacentini di 72 e 65 anni scatta il divieto di avvicinamento. A chiederlo al gip Luca Milani e Stefania Di Rienzo il pm Ornella Chicca in entrambi i casi, dopo le denunce delle due donne alla polizia

Serena Pieri e Maria Pia Romita

Stalking nei confronti dell'ex moglie e di una dipendente, per due professionisti piacentini di 72 e 65 anni scatta il divieto di avvicinamento. A chiederlo al gip Luca Milani e Stefania Di Rienzo il pm Ornella Chicca in entrambi i casi, dopo le denunce delle due donne alla polizia. Nel primo caso il 72enne non si era rassegnato alla fine del matrimonio con una donna ucraina di 42 anni. Pedinamenti, messaggi, centinaia di chiamate, appostamenti, minacce fino a quando la straniera, spaventata dall'escalation di violenza verbale, ha chiesto aiuto alla polizia. Nel secondo caso la vittima è una piacentina di 56 anni. Il suo datore di lavoro dopo pochi giorni dall'assunzione ha cominciato a perseguitarla e a maltrattarla rendendole a vita un inferno, tanto che è dovuta ricorrere a cure specifiche per il gravissimo stato d'ansia che l'uomo le aveva provocato. Il 65enne aveva anche montato telecamere per controllare la sua vittima in sua assenza, dopo averla convinta a farsi dare tutti i contatti telefonici salvati sul cellulare si inventava relazioni clandestine con gli altri dipendenti dello studio nel quale lavoravano, e poi messaggi minatori, pedinamenti fino a quando in un'occasione, e infatti è anche accusato di violenza sessuale, le aveva infiltato una mano sotto la camicetta e aveva cercato di spingerla, invano, contro un muro. La 62enne ha trovato il coraggio di denunciare tutto e poi si è licenziata. L'uomo si era invaghito a tal punto da porre in essere delle vere e proprie condotte patologiche e morbose, fanno sapere gli investigatori. Ad entrambi è stato notificato nei giorni scorsi, dagli agenti della squadra mobile, il provvedimento: non potranno avvicinarsi alle donne a meno di 500 metri, né contattarle in qualsiasi modo né frequentare gli stessi luoghi delle vittime. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Perseguita la sua dipendente e la controlla con le telecamere: scatta il divieto di avvicinamento

IlPiacenza è in caricamento