Pesta un poliziotto e gli procura 50 giorni di prognosi, rimesso in libertà 

L’incredibile scena di violenza è avvenuta l’altra sera, in via Marinai d’Italia. Un 35enne marocchino ubriaco ha aggredito i poliziotti procurando a uno 50 giorni di prognosi. Gli agenti erano stati chiamati da una vicina che aveva visto l'uomo picchiare la moglie

Immagine di repertorio

Quando tutto sembrava finito, dopo una serata movimentata, ecco che la furia dell’uomo si è scatenata contro i poliziotti. Il risultato è che l’aggressore, un 35enne cittadino italiano di origine marocchina, è stato arrestato mentre un poliziotto è stato portato in ospedale: a causa di una spalla lussata e di una frattura al polso ne avrà per 50 giorni. Anche il 35enne è rimasto ferito e ha riportato una prognosi di 25 giorni.

L’uomo, processato per direttissima, è tornato subito in libertà. E’ accusato di resistenza, lesioni e oltraggio a pubblico ufficiale. Il giudice Gianandrea Bussi ha convalidato l’arresto come chiesto dall’avvocato Paolo Maini (aveva chiesto anche l’obbligo di firma), mentre il difensore dell’uomo, l’avvocato Carlo Maria Biella, ha chiesto di rinviare il processo per preparare la difesa. L’udienza è slittata a ottobre.

L’incredibile scena di violenza è avvenuta l’altra sera, in via Marinai d’Italia. Una donna chiama il 113 avvertendo che un'altra donna veniva pestata in mezzo alla strada: un uomo l’aveva afferrata per i capelli, trascinata a terra e presa a calci. Una pattuglia della Volante raggiunge il palazzo e identifica l’uomo. I poliziotti bussano alla porta e si presenta il 35enne visibilmente ubriaco che comincia a insultare gli agenti. Arriva anche la donna, una marocchina, che fa entrare i poliziotti e nega di essere lei la donna picchiata in strada.

Forte di questa dichiarazione, l’uomo riprende a insultare i poliziotti dicendo loro di uscire di casa. Nel frattempo, due poliziotti erano rimasti sul ballatoio, mentre la coppia stazionava sull’uscio. I poliziotti stavano per andarsene quando il 35enne aggredisce gli agenti. Nella colluttazione, un agente ha la spalla lussata e una frattura al polso. L’uomo viene immobilizzato - grazie anche all’uso dello spray al peperoncino - e ammanettato. Nella lite anche il 35enne riporta una lussazione. La sua furia non termina nemmeno in ospedale. Al pronto soccorso, infatti, l’uomo continua a insultare i poliziotti rimediando così anche una denuncia per oltraggio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le spaccano la faccia contro una cancellata per rapinarla della borsa

  • Scaraventano un cancello contro la polizia per scappare dopo il colpo: quattro arresti

  • Cacciatore cade in un dirupo e muore

  • L'annuncio di Bonaccini: «La regione torna “zona gialla” da domenica»

  • Cene e ritrovi clandestini in due locali, blitz della finanza: multa per tutti e attività sospesa

  • Il divieto di spostamento tra comuni non piace a nessuno: «Così non potranno vedersi genitori e figli»

Torna su
IlPiacenza è in caricamento