PetsFestival 2015, a Piacenza Expo torna l'evento dedicato agli animali

Torna la manifestazione aperta al pubblico e dedicata al settore degli animali da compagnia e non solo con pesci, cani, gatti, furetti, cavalli, rettili e tanto altro

Un'immagine di una scorsa edizione

E’ iniziato il conto alla rovescia per dare il via all’evento PetsFestival 2015 che aprirà le porte 17 e il 18 ottobre presso il complesso fieristico Piacenza Expo. «L’importantissima manifestazione - si legge in una nota a cura dell'organizzazione - aperta al pubblico e dedicata al settore degli animali da compagnia e non solo (pesci, cani, gatti, furetti, cavalli, rettili solo per citarne alcuni) si prepara infatti a macinare dei numeri incredibili e tali da fare impallidire quelli delle precedenti edizioni. Perché durante l’inverno tutto lo staff di PetsFestival ha lavorato duramente per portare tutto il meglio in esposizione, e siamo sicuri che non rimarrete delusi».

Gli spazi espositivi sono andati esauriti da tempo. Quest’anno PetsFestival ha occupato tutti e tre i padiglioni del polo fieristico di Piacenza Expo. Parliamo di circa 30mila metri quadri di esposizione, a disposizione degli espositori e dei visitatori e degli animali alloggiati al meglio. A ciò si devono sommare oltre 2.500 posti auto che quest’anno saranno gestiti e non più liberi al fine di evitare le code di visitatori e automezzi che l’evento richiama.

«Tutto è stato considerato e valutato con attenzione - continua la nota - al fine garantire a tutti la massima visibilità, la necessaria ampiezza per il passaggio del pubblico, la sicurezza della manifestazione ed il massimo comfort per tutti gli animali, per il pubblico e per i numerosi pet al seguito. Più di così non era possibile spingersi, ma questo lo si disse anche il giorno dopo la prima edizione quindi, per il futuro ci attrezzeremo ancora di più, cercando di superare ogni limite».

Gli organizzatori di PetsFestival si dicono estremamente soddisfatti dell’enorme interesse che l’evento richiama, a conferma che il lavoro svolto negli anni passati è stato vincente e apprezzato dal pubblico e dagli stakeholders, ricordando oltre alla partecipazione attiva anche il numero elevato di servizi radio televisivi, gli articoli sulle riviste di settore e nei blog specializzati. «Un multi-evento - si legge nella nota - che non termina nei due giorni dell’esposizione ma che continua a mostrare interessi molti mesi dopo la sua chiusura e molti mesi prima dell’allestimento della nuova edizione».

Tutto il polo fieristico piacentino sarà occupato da 260 espositori. Sono quasi 20 le aziende in lista d’attesa e 35mila i visitatori stimati e attesi. Saranno presenti attrazioni su tutti i tre padiglioni durante i due giorni, sette punti di ristoro, tutte le casse aperte e possibilità di biglietteria online, staff potenziato.

«Le manifestazioni all’interno del PetsFestival - spiegano gli organizzatori del festival - anche quest’anno saranno fantastiche, in ordine sparso fra sabato e domenica avremo il 7 Concorso Internazionale di bellezza di "UnFurettoInFamiglia", una gara fra aquascapers di livello internazionale in "Uno contro Uno" di International Live Aquascaping, Dog Dance con la campionessa mondiale Vanda Gregorova, Seminari dedicati alla vendita degli animali, SheepDog con Mattia Monacchini ed i suoi Border Collie, pecore ed oche, concorso di caridine European Shrimp Contest, il campionato europeo di Betta Splendens Show (pesce combattente), area coperta dedicata alle gare ed agli spettacoli con i cavalli, mostrededicate agli animali, ed oltre 4mila coralli in esposizione, dimostrazioni falconeria con possibilità di acquisire l’attestato di aspirante falconiere, una rassegna felina con oltre 40 razze presentate e tanto altro ancora: un record mai visto in Italia. PetsFestival sarà anche quest’anno il punto di riferimento nazionale per tutto il settore, in grado di garantire una così ampia partecipazione di pubblico e aziende, e che si prepara ad ottenere un nuovo record di visitatori viste tutte le premesse di cui vi abbiamo appena parlato».

Marco Rosetti, che si occupa direttamente del marketing e della comunicazione inerente l’evento conferma come «I maggiori investimenti pubblicitari, grazie ad un budget ancora superiore a quello degli anni scorsi a supporto di un programma davvero imbattibile siano gli ingredienti base per il successo di questa manifestazione. Insegna a un bambino a prendersi cura di un animale e avrai piantato il seme per una migliore umanità. Noi ci crediamo e a quanto pare chi viene a trovarci la pensa come noi». 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • «Noi non ce l’abbiamo fatta». Dopo 15 anni di attività la trattoria finisce in “svendita”

  • Ripescata nel Po un'auto con a bordo un cadavere, è Daniele Premi

  • Nuovo decreto e spostamenti tra Regioni e Comuni: cosa si può fare (e cosa no) dal 16 gennaio

  • Per 30 anni in prima linea, il 118 piange Antonella Bego. «Perdiamo una professionista e un'amica»

  • Frontale tra due auto a Fiorenzuola: tre feriti, uno è gravissimo

  • L'Emilia-Romagna resta arancione, firmato il nuovo Dpcm

Torna su
IlPiacenza è in caricamento