Aveva una serra per la 'maria' nella scocca di un computer, 15 denunce

Sono state 15 le denunce per coltivazione e detenzione di marijuana che altrettanati piacentini si sono visti arrivare dai carabinieri di Piacenza. I militari hanno sequestrato anche una curiosa e singolare strumentazione per coltivare le piantine di erba

serra-aeroponica"La coltivazione e l'uso di marijuana sono ancora radicati nel Piacentino". Lo ha sottolineato il capitano Rocco Papaleo dopo che i carabinieri del Nucleo investigativo di Piacenza hanno denunciato quindici piacentini per detenzione e coltivazione di marijuana. Qualcuno di loro aveva addirittura ricavato una serra all'interno della scocca di un computer, mentre altri sistemi tecnologici - sempre per far crescere le piantine in casa - erano stati acquistati su internet.

TRACCE SUL WEB - Ed è proprio grazie alle tracce lasciate sul web dopo il pagamento con carte di credito su siti specializzati nella vendita di semi che i militari sono arrivati sulle tracce dei 15, che sono anche stati tutti segnalati alla prefettura come assuntori di sostanze stupefacenti. L'operazione è stata resa possibile grazie all'input investigativo dei carabinieri di Bolzano che hanno condotto lo stesso tipo di indagine su scala nazionale.

CURIOSA STRUMENTAZIONE - Soltanto due, tra i denunciati, sono stati indagati anche per detenzione ai fini di spaccio, visto che i carabinieri hanno trovato durante le perquisizioni anche dell'hashish divisa in dosi nelle loro abitazioni. Davvero curiosa e singolare la strumentazione sequestrata dai carabinieri. Oltre alla già citata serra ricavata nella scocca del computer opportunamente modificato con lampade e ventole (FOTO), è stato sequestrato anche un sistema per la coltivazione cosiddetta "aeroponica" (FOTO): "Un procedimento - spiega l'ufficiale piacentino - che nell'ambiente è conosciuto come uno dei migliori, in grado di produrre piantine di grande qualità e in un tempo relativamente breve".

UN SITO SPECIALIZZATO - Lo strumento - dicono i carabinieri - era stato acquistato su un sito Internet specializzato. Nel kit del perfetto coltivatore di marijuana rientra però anche un altro aggeggio trovato dai militari dell'Arma e che si chiama "grinder", ovvero un piccolo strumento in grado di macinare le foglie essicate, filtrando le impurità e restituendo soltanto la parte migliore della droga pronta per essere fumata.

I DENUNCIATI - I quindi denunciati, tutti piacentini residenti in città e provincia (Agazzano, Gragnano, Podenzano, San Giorgio e Castelsangiovanni) e hanno dai 20 ai 62 anni.

serra-aeroponica-02

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Frontale a Castellarquato: muore un uomo, altre due persone sono gravissime

  • Travolto da un Tir mentre cammina al buio sul cavalcavia, 24enne in fin di vita

  • Frontale lungo la Provinciale, muore in auto di fianco alla moglie

  • Nuovo Dpcm: Conte ha firmato, che cosa cambia da domani

  • Scontro Cavanna-Burioni sull’utilizzo della idrossiclorichina per combattere il Covid

  • Ennesimo tragico infortunio sul lavoro, agricoltore muore schiacciato dal trattore

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento