rotate-mobile
Lunedì, 5 Dicembre 2022
Cronaca Via Roma

«Piacenza ai piacentini». Gli ultras marciano su via Roma cantando Tal dig in piasintein

Circa 300 supporters della squadra biancorossa hanno attraversato via Roma per manifestare contro l'insicurezza della zona. Scortati dal servizio d'ordine, non si sono registrati né disordini né momenti di tensione. Presenti anche Foti e Polledri

Cantando "Tal dig in piasintein" e al grido di "Piacenza ai piacentini", gli ultras del Piacenza hanno fatto il loro ingresso in via Roma per manifestare contro l'insicurezza che, nelle ultime settimane, si è palesata in diversi episodi di cronaca nera. Presenti al corteo anche Tommaso Foti di Fratelli d'Italia e Massimo Polledri della Lega Nord. In tutto circa 300 persone che sono partite in corteo, con lo striscione della Curva Nord e che, da piazzale Roma, hanno attraversato la città fino a via Cavour per poi terminare piazzetta San Francesco dove c'è stato ancora il tempo per alcuni cori. Un centinaio le persone che hanno applaudito gli ultras che dicono: «Amiamo la nostra città da sempre, oggi l'abbiamo voluto dimostrare e la gente lo ha capito».

Via Roma è piacentina: corteo ultras Gatti/IlPiacenza

«Non mollate mai». Corteo ultras in via Roma ©ilPiacenza

Schermata 2013-04-13 alle 18.13.46-2

Non si sono registrati né disordini né momenti di tensione durante la manifestazione la cui sicurezza è stata curata con discrezione da polizia e carabinieri. Lugo il tragitto gli ultras del Piace hanno cantato i tradizionali cori con i quali sostengono da sempre la squadra biancorossa allo stadio, ma si sono rivolti anche ai piacentini che abitano in via Roma: «La gente è stufa» ha tuonato Davide Reboli con il megafono, e la curva ha risposto cantando «Non molate mai» e «Piacenza siamo noi». Presenti alla manifestazione i consiglieri comunali Massimo Polledri (Lega Nord): «Reazione evidente a una situazione insostebile», Tommaso Foti (Fratelli d'Italia), Erika Opizzi (Fratelli d'Italia), Giovanni Botti (Pdl) e Marco Tassi (Pdl): «Le forze dell'ordine stanno facendo un presidio che sta dando risultati ma non deve rimanere un episosio sporadico».

L'obiettivo degli organizzatori è stato raggiunto, così il capo ultras Marco Reboli: «La manifestazione ha dimostrato a tutte le malelingue che la Curva Nord non è quello che si pensa ma è vicina ai piacentini e non, infatti hanno partecipato anche persone non italiane. Lo scopo era quello di far parlare dell'inciviltà di certe persone e di una situazione ormai non più sostenibile». Durante la marcia i ragazzi sono stati applauditi da diverse persone con attività commerciali nella zona di via Roma, alcuni sventolavano bandiere biancorosse dai balconi e dalle finestre e sono state ringraziate dagli ultras: «Grazie ragazzi, non vi lasceremo mai».

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«Piacenza ai piacentini». Gli ultras marciano su via Roma cantando Tal dig in piasintein

IlPiacenza è in caricamento