Piacenza come Roma: parata militare per la festa della Repubblica

La partenza è prevista alle 11 del 2 giugno con la sfilata di plotoni e mezzi da viale Risorgimento per arrivare in piazza Cavalli. Alle 11.30 si svolgerà la cerimonia tradizionale

Piacenza come Roma: per il 71esimo anniversario della festa della Repubblica infatti è prevista una parata, seppur in piccolo, simile a quella dei Fori Imperiali nella Capitale. La partenza è prevista alle 11 con la sfilata di plotoni e mezzi da viale Risorgimento per arrivare in piazza Cavalli. Alle 11.30 si svolgerà la cerimonia alla quale parteciperà anche il Coro Angelo Genocchi della Scuola Media Statale Italo Calvino e l’Orchestra del Liceo Gioia. Saranno, inoltre, presenti diversi alunni del “Consiglio di Circolo dei bambini” del IV Circolo di Piacenza. Saranno premiati i cittadini italiani, militari e civili, deportati e internati nei lager nazisti e destinati al lavoro coatto per l’economia di guerra e saranno conferite le onorificenze dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana

I PREMIATI: 

Carlo Rossi , internato in Germania dal settembre 1943 al settembre 1945;

ALLA MEMORIA: 

Giacomo Corti, internato  in Germania  dal novembre 1943 al settembre 1945.

I destinatari delle onorificenze dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana sono:

GRANDE UFFICIALE

Fabio Zanacchi.  Attualmente è Presidente Nazionale dell’Associazione degli Ottici Optometristi di Piacenza e della Provincia nonché Consigliere di diritto dell’Unione Commerciati del Capoluogo. Nel 1963 ha conseguito il diploma di ottica presso l’Istituto Superiore Galileo Galilei di Milano, intraprendendo poi una prestigiosa attività professionale.  Nel 2001 presso l’Università  Bicocca di Milano ha fondato il primo corso di laurea in ottica e optometria per una formazione professionale riconosciuta a livello europeo. Per l’attività svolta è stato insignito di diversi  riconoscimenti, tra cui quello di Commendatore dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana nonché dell’Ambrogino d’Oro da parte del Comune di Milano.

UFFICIALI

Aldo Bertozzi. Dopo essersi laureato in Giurisprudenza presso l’Università degli Studi di Parma ha ivi ricoperto l’incarico di ricercatore. Dopo aver vinto un concorso per l’insegnamento delle materie giuridiche ed economiche, ha insegnato presso l’istituto tecnico Romagnosi. Ha svolto la professione di avvocato presso il Foro di Piacenza fino alla cessazione della professione nel 2012. Oggi si dedica allo studio ed alla redazione di saggi sul folclore e sul linguaggio della Garfagnana e di Piacenza. Nel 2011 è stato insignito dell’Onorificenza di Cavaliere dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana.

Roberto Girasoli. Nell’anno 1967 è stato assunto presso un’importante azienda piacentina metalmeccanica, dove ha prestato la propria attività fino al 2007, anno del pensionamento, ricoprendo anche l’incarico di Direttore Generale e membro del Consiglio di Amministrazione. Console provinciale e Consigliere Nazionale della Federazione Maestri del Lavoro d’Italia, è stato insignito dell’Onorificenza di Cavaliere dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana e della Stella al Merito del Lavoro.

CAVALIERI

Giuseppe Anselmi. Dalla giovanissima età ha lavorato presso alcune ditte private piacentine. Nell’anno 1981 è stato assunto come operaio qualificato nell’ex Arsenale, ora Polo di Mantenimento Pesante Nord, dove è tuttora in servizio in qualità di responsabile del settore della lavorazione macchine.

Mauro Leggi. Laureato in Medicina e Chirurgia, specializzato in Otorinolaringoiatria, è dipendente dell’Azienda Sanitaria Locale di Piacenza in qualità di medico di base. Officer Distrettuale per il service nazionale “Mai più bambini sordi” del Lions Club International ha organizzato convegni medici per la prevenzione della sordità nel bambino.

Pericle Mazzari. Nel 1976 viene assunto presso il Consorzio Agrario Provinciale di Piacenza come perito elettrotecnico. Pur essendo stato di recente collocato a riposo, continua a fornire la sua collaborazione al Consorzio Agrario per formare giovani che per la prima volta si affacciano al mondo del lavoro.

Giuseppe Monfasani.  Fin da giovanissimo ha collaborato con i genitori nella conduzione di una trattoria al Passo della Scaparina, tuttora attiva con la gestione dei figli. Ha lavorato nel settore delle telecomunicazioni ed ha costituito una ditta artigianale operante nell’ambito dell’edilizia e del movimento terra. 

Alvaro Pedrocca. Nel 1966 il predetto si è arruolato nell’Aeronautica Militare come aviere, ha percorso i vari gradi della carriera fino al congedo avvenuto, quando prestava servizio all’Aeroporto di San Damiano, nel 1998 con il grado di Aiutante. E’ iscritto all’Associazione Arma Aeronautica di cui risulta Presidente della sezione di Piacenza. 

Giovanni Rabaiotti. Imprenditore, dopo una lunga attività lavorativa con la società Merloni Elettrodomestici, nel 2002 ha fondato, divenendone Presidente, la società di distribuzione Delta Inox. E’ componente della Giunta di Presidenza di Confapi e, fino ad aprile 2017, è stato membro del Consiglio Generale della Fondazione di Piacenza e Vigevano.

Angelo Sepe. Arruolatosi nel Corpo della Guardia di Finanza nel 1981 in qualità di sottoufficiale ha prestato servizio presso vari reparti. Nel 2006 ha ottenuto la qualifica di Ufficiale, raggiungendo il grado di Capitano. Nel mese di maggio del corrente anno ha cessato il servizio attivo per raggiunti limiti di età.

Maurizio Carlo Stragliati. E’ dipendente dell’Agenzia delle Entrate – Direzione provinciale del Territorio di Piacenza. Per diversi anni ha svolto lezioni sul catasto presso il Collegio dei Geometri di Piacenza e per i corsi promossi dalla Regione Emilia Romagna. Ha ricevuto un diploma di benemerenza con medaglia per l’opera prestata in favore delle popolazioni del Friuli colpite dal sisma del 1976.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • San Nicolò, schianto all'incrocio tra un'ambulanza e un'auto: quattro feriti

  • «Noi facciamo sesso, licenziateci tutte». Il Centro Tice prende posizione sul caso della maestra di Torino

  • Con la caldaia rotta accendono il gas per scaldarsi, famiglia intossicata

  • Carla non ce l'ha fatta, il suo alpino Stefano la piange dopo la serenata davanti all'ospedale

  • In auto centra tre vetture in sosta e si ribalta. Illeso

  • Farini, addio al ristoratore Adriano Figoni

Torna su
IlPiacenza è in caricamento