"Piacenza da scoprire", sconti ai visitatori di Expo per musei e palazzi del territorio

Per due weekend consecutivi con il biglietto d'ingresso dell'Expo sarà possobile visitare gratuitamente alcuni tra i più importanti palazzi di interesse storico della nostra città e, a prezzi scontati, cinque musei cittadini e i dieci castelli piacentini dell'associazione Castelli del Ducato di Parma e Piacenza

Palazzo Gotico (immagine di repertorio)

A poco più di un mese dalla conclusione dell’Esposizione Universale di Milano, il Comune di Piacenza e Banca di Piacenza tornano nuovamente in prima linea per promuovere e far conoscere le bellezze storiche, artistiche e paesaggistiche del nostro territorio. Grazie all’iniziativa "Piacenza da scoprire dentro e fuori mura", infatti, per due weekend consecutivi – sabato 17 e domenica 18, sabato 24 e domenica 25 ottobre – con il biglietto d’ingresso dell’Expo sarà possobile visitare gratuitamente alcuni tra i più importanti palazzi di interesse storico della nostra città e, a prezzi scontati, cinque musei cittadini e i dieci castelli piacentini dell’associazione Castelli del Ducato di Parma e Piacenza.

Itinerari nel segno dell’arte, della storia e dell’architettura, quindi, sia nel centro storico cittadino che tra le splendide vallate della nostra provincia da sempre conosciute per le bellezze naturalistiche che le caratterizzano. Un’iniziativa ideata per promuovere il turismo culturale, per fare marketing territoriale ma anche per creare indotto tra gli esercenti e gli operatori commerciali della nostra provincia.

All’interno delle mura cinquecentesche che ancora oggi cingono in una sorta di abbraccio la parte più antica della nostra città, i turisti provenienti dall’Expo potranno visitare gratuitamente Palazzo Gotico, Palazzo Galli, Palazzo Rota Pisaroni e l’auditorium S. Margherita, Palazzo Costa, il teatro Municipale e la sala dei Teatini. Ai musei civici di Palazzo Farnese, ai musei del Collegio Alberoni, al museo di Storia Naturale, alla galleria d’Arte Moderna Ricci Oddi e a Kronos – museo della Cattedrale, basterà invece mostrare il biglietto dell’Expo per usufruire di un ingresso a prezzo scontato. Stessa agevolazione anche per chi volesse compiere un affascinante tuffo nella storia tra i dieci manieri piacentini – Agazzano, Bobbio, Castell’Arquato, Gropparello, Paderna, Rivalta, Rocca d’Olgisio, San Pietro in Cerro, Sarmato e Vigoleno – dell’Associazione Castelli del Ducato di Parma e Piacenza.

L’iniziativa – che sarà promossa tra i visitatori dell’Expo attraverso la distribuzione a Piazzetta Piacenza di diecimila depliant informativi e con la proiezione, sempre nell’area della Zolla, di un filmato dedicato a tutti i luoghi di interesse culturale che potranno essere visitati – è stata realizzata con la collaborazione di: musei Civici di Palazzo Farnese, museo di Storia Naturale, galleria d’Arte Moderna Ricci Oddi, fondazione di Piacenza e Vigevano, fondazione Palazzo Costa, associazione Castelli del Ducato di Parma e Piacenza, collegio Alberoni e Kronos.

Il programma completo dell’iniziativa – con orari d’ingresso e delle visite guidate, elenco di tutti i siti visitabili e riduzioni previste per musei e castelli – potrà essere consultato sui siti www.piacerepiacenza.it e www.bancadipiacenza.it
Le stesse agevolazioni previste per i visitatori provenienti dall’Expo saranno fruibili anche dai Soci della Banca di Piacenza (sarà sufficiente mostrare all’ingresso la "Tessera Socio"). 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ripescata nel Po un'auto con a bordo un cadavere, è Daniele Premi

  • Nuovo decreto e spostamenti tra Regioni e Comuni: cosa si può fare (e cosa no) dal 16 gennaio

  • Frontale tra due auto a Fiorenzuola: tre feriti, uno è gravissimo

  • Brugnello, Rivalta, Vigoleno: Valtrebbia e Valdarda grandi protagoniste a "Linea Verde"

  • Solo in Italia e ricoverato in ospedale a Piacenza, i poliziotti delle volanti si prendono cura del suo cane

  • L'Emilia-Romagna resta arancione, firmato il nuovo Dpcm

Torna su
IlPiacenza è in caricamento