Giovedì, 24 Giugno 2021
Cronaca

Piacenza “European City of Sport“. L’Ordine degli Architetti ne patrocinerà la candidatura per il 2017-18

Nei programmi la formazione degli iscritti, convegni mirati alla conservazione del Patrimonio storico paesaggistico, e riunioni di Consiglio itineranti

Il presidente dell’Ordine provinciale degli architetti Giuseppe Baracchi, il vice Filippo Armani, responsabile della Commissione cultura e Adriana Fantini responsabile dell’aggiornamento professionale continuo, hanno presentato nel corso di una conferenza stampa, le linee guida dell’attività 2016 mirate a riaffermare gli architetti come figure di riferimento per il territorio con la consapevolezza che a qualificarli non sono le politiche “corporative” ma lo sforzo comune a dimostrare quanto questi professionisti siano  utili e capaci nell’avere cura del loro territorio,  salvando  paesaggi e monumenti, ma anche lavorando contro lo spopolamento dei centri storici e dei borghi antichi.

In quest’ottica il Consiglio direttivo prevede proprie riunioni itineranti in località della provincia. Sarà anche l’occasione per  confermare la disponibilità dell’Ordine a collaborare con le Amministrazioni comunali con progettualità di favore, ma comunque soggette a tariffari professionali, lamentando, al proposito, i tempi lunghissimi riscontrati nei  pagamenti degli onorari.

Una iniziativa molto qualificante che l’Ordine avvierà già quest’anno è la candidatura per il 2017 o il 2018, di Piacenza a “European City of Sport” (Piacenza  città europea dello sport). Al proposito sono già avviati colloqui preliminari con rappresentanti del Comune.  Tra i requisiti base vi è una popolazione tra i  25.000 e i 499.999  abitanti e una serie di attività e di infrastrutture che non dovrebbero costituire ostacoli per la candidatura della nostra città.

Il Presidente Baracchi ha inoltre annunciato l’intenzione del Consiglio direttivo di facilitare l’accesso dei giovani laureati all’Ordine, riservando loro  una riduzione della quota di iscrizione. Adriana Fantini ha quindi riepilogato le numerose attività di aggiornamento portate a termine nell’ultimo biennio che si sono dimostrate utili alle prospettive della professione. In particolare il convegno dello scorso anno sul tema della tutela del lavoro autonomo e sul  valore della professione, i cui punti qualificanti sono stati riconosciuti dal Governo con l’emanazione di recenti provvedimenti legislativi. Nei prossimi mesi è previsto in collaborazione con il Politecnico, un ciclo di conferenze su  architettura e casi concreti di progettazione, svolto con in luoghi  di primo piano della città.

La nostra commissione cultura – ha aggiunto il vicepresidente Filippo Armani  - si concentrerà sul tema del restauro del contemporaneo e della tutela dei beni culturali del nostro territorio in particolare con un  meeting che avrà partner  la Soprintendenza ai Beni Culturali e “l'Ordine” di Parma. Prevista anche la collaborazione con la Protezione civile per un ciclo di incontri mirato alla formazione degli architetti sulla gestione delle emergenze e sui presidi di Protezione civile.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piacenza “European City of Sport“. L’Ordine degli Architetti ne patrocinerà la candidatura per il 2017-18

IlPiacenza è in caricamento