Strada Bonina, il sopralluogo: evitare al massimo gli angoli ciechi

Al vaglio dei tecnici provinciali le soluzioni per ridurre gli incidenti all'incrocio Bonina. Il 19 luglio, qui, ha perso la vita Maria Grazia Colla. I dettagli e le foto

Cartelli di segnalazione, rallentatori, maggiori controlli e nuovi impianti di illuminazione. Sono alcune delle soluzioni al vaglio dell'amministrazione provinciale per fronteggiare l'emergenza incidenti dell'incrocio Bonina, al centro di ripetuti sinistri, tra cui quello mortale costato la vita a Maria Grazia Colla il 19 luglio scorso.

 

Foti al sopralluogo

Le proposte sono emerse questa mattina a seguito del sopralluogo dell'assessore alle Infrastrutture e alla viabilità Sergio Bursi e del deputato e consigliere provinciale del Pdl Tommaso Foti. Con il tecnico Andrea Reggi sono state esaminate alcune possibilità di intervento. "E' più che mai necessario - ha spiegato Bursi - ridurre al minimo gli angoli ciechi, motivo per cui ci attiveremo per predisporre il taglio delle siepi che ostacolano la visibilità di chi percorre il sovrappasso. Contestualmente stiamo valutando l'installazione di segnalatori luminosi e invitiamo i comuni di Rottofreno e Calendasco, per le strade di rispettiva competenza, ad attivarsi per potenziare i cartelli di segnalazione orizzontale, verticale e a posizionare i dossi. Riteniamo inoltre sia indispensabile modificare gli attuali segnali di "dare precedenza" con degli stop e potenziare i controlli nell'area. Gli uffici tecnici stanno valutando quali possono essere le strategie più efficaci".

  Occorre ridurre al massimo gli angoli ciechi  


"In prospettiva - annuncia l'assessore - non è da escludere una rotonda. Abbiamo già contattato Rfi, dovrebbe predisporla dopo la chiusura, annunciata, del passaggio a livello di San Nicolò. Stiamo facendo il possibile per anticiparne la realizzazione". "Non si può continuare così, da troppo tempo la situazione è critica e sta assumendo contorni drammatici - ha commentato l'onorevole Foti -. Occorre limitare la velocità e garantire massima visibilità. Tutte le soluzioni che, nell'immediato, possono essere messe in campo sono da accettare con favore".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


Nel corso del sopralluogo è arrivato anche il sindaco di Rottofreno Giulio Maserati che ha manifestato la sua disponibilità ad attuare "tutte le azioni che possano diminuire in tempi rapidi rischi e pericolosità dell'incrocio".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Muore a 29 anni travolto da un furgone pirata

  • Un 28enne di Cadeo la vittima del tragico incidente a San Giorgio. E' caccia al furgone bianco

  • Frontale a Castellarquato: muore un uomo, altre due persone sono gravissime

  • Scontro Cavanna-Burioni sull’utilizzo della idrossiclorichina per combattere il Covid

  • Frontale lungo la Provinciale, muore in auto di fianco alla moglie

  • Nuovo Dpcm: Conte ha firmato, che cosa cambia da domani

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento