menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
IMMAGINE DI REPERTORIO

IMMAGINE DI REPERTORIO

Piacenza "sorvegliata speciale" per otto ore: controlli a tappeto in tutta la città

Polizia stradale, reparto prevenzione crimine di Reggio Emilia, carabinieri, guardia di finanza e polizia municipale hanno battuto a tappeto la città per contrastare furti, rapine, consumo eccessivo di alcol, spaccio e tutte quelle condotte delittuose che rendono alcune zone della città meno sicure

Piacenza "sorvegliata speciale" per otto ore: dalla serata di venerdì 16 ottobre fino a notte fonda polizia, polizia stradale, reparto prevenzione crimine di Reggio Emilia, carabinieri, guardia di finanza e polizia municipale hanno battuto a tappeto la città per contrastare furti, rapine, consumo eccessivo di alcol, spaccio e tutte quelle condotte delittuose che rendono alcune zone della città meno sicure. 

In base a studi effettuati dagli uffici della questura si sono individuate, e controllate, le aree più colpite da furti e rapine. Si tratta in generale di zone vicine a vie di fuga come tangenziali, autostrade e vie di scorrimento veloce, quindi Borgotrebbia, Veggioletta, Stadio e Baia del Re, ma anche di frazioni più isolate come Pittolo, Vallera, Gariga, I Vaccari, Mortizza, Borghetto. 

Venti agenti in più rispetto al normale organico, personale qualificato come la pattuglia della polizia amministrativa della Polizia Municiapale e l'aiuto del reparto prevenzione crimine hanno permesso controlli mirati ed efficaci con la coordinazione dell'ufficio Upg di viale Malta. In tutto sono state controllate 118 persone, la metà è risultata con precedenti. 

Nella zona problematica di Porta Galera tantissime le persone identificate  e controllate: le forze dell'ordine hanno trovato un tunisino irregolare con alle spalle già un provvedimento di espulsione non ottemperato: sarà accompagnato alla frontiera nel corso della settimana prossima, sono stati controllati 38 veicoli (multati 3) e 4 esercizi con relativi avventori. Uno di questi vendeva alcol in bottiglie di vetro nonostante le 21 fossero passate da un pezzo violando così il regolamento di polizia urbana, in una pizzeria d'asporto non c'era traccia di alimenti, i forni erano spenti e i titolari vendevano solo alcolici sempre in bottiglie di vetro, infine in un altro locale, nonostante fosse un alimentari, si vendeva solo birra e altri alcolici sempre in vetro trasformandosi di fatto in un bar.

Questo evidenzia come sia in atto, da tempo, un processo di trasformazione di alcuni esercizi in veri e propri "chioschi" di birra e alcolici. Infine in un bar di via Colombo un lavoratore è risultato irregolare. Tutti questi comportamenti e violazioni passeranno a breve anche al vaglio del Comune il quale poi dovrà multare e sanzionare in base alle norme del regolamento di polizia urbana. Infine controlli intensi anche sulla Caorsana e sulla via Emilia Parmense per contrastare la guida in stato di ebbrezza. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Nuovo Decreto, oggi verrà definito il colore dell'Emilia-Romagna

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    In futuro vaccinazioni anche a Bobbio e a Bettola

  • Cronaca

    Case di riposo, quaranta ospiti in tutto il Piacentino rifiutano il vaccino

  • Cronaca

    Covid-19: nel Piacentino 77 nuovi casi e sette decessi

Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Case di riposo, quaranta ospiti in tutto il Piacentino rifiutano il vaccino

  • Cronaca

    In futuro vaccinazioni anche a Bobbio e a Bettola

Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento