menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Piacenza Start Cup 2015, il progetto vincitore è "Volt"

Sono stati selezionati i vincitori locali di Start Cup Emilia Romagna 2015, la business plan competition regionale affiliata al PNI - Premio Nazionale per l'Innovazione, che ha visto in prima fila, per il territorio piacentino, Piacenza Expo ed il Comune di Piacenza, con la partecipazione della Camera di Commercio di Piacenza

Sono stati selezionati i vincitori locali di Start Cup Emilia Romagna 2015, la business plan competition regionale affiliata al PNI - Premio Nazionale per l'Innovazione, che ha visto in prima fila, per il territorio piacentino, Piacenza Expo ed il Comune di Piacenza, con la partecipazione della Camera di Commercio di Piacenza.

I primi tre progetti classificati per la sezione di Piacenza, oltre ad accedere alla successiva fase della competizione regionale denominata “Tech meeting”, si sono aggiudicati i premi della sezione piacentina del concorso che consistono in premi in denaro, spazi messi a disposizione delle start-up a condizioni agevolate e nella possibilità di sfruttare una convenzione favorevole per l’accesso al credito.

Il vincitore di Start Cup Emilia Romagna 2015 – sezione di Piacenza è “Volt”, un progetto che promuove lo scooter sharing e che è stato presentato da un gruppo di studenti della Facoltà di Economia e Giurisprudenza dell’Università Cattolica di Piacenza. Il secondo classificato (“By-ento”) è un’idea d’impresa che mira all’utilizzo degli insetti per la valorizzazione delle produzione agricole ed è stato anch’esso sviluppato all’interno dell’Università Cattolica di Piacenza, grazie ad una proficua collaborazione tra studenti, ricercatori e neo-laureati delle Facoltà di Scienze agrarie, alimentari e ambientali e di Economia e Giurisprudenza. Il terzo progetto è B-healthy e riguarda una app per scopi di diagnosi medica e dietologica promossa da un gruppo di studenti del Liceo “Respighi”.

Nel complesso la sezione piacentina di Start Cup 2015 quest’anno ha riscosso un grande successo. Infatti, delle 30 idee imprenditoriali selezionate per la seconda fase della competizione regionale, ben 9 sono state presentate da piacentini ed anche il trentunesimo progetto (primo degli esclusi) è piacentino. Le stesse “sezioni speciali” del concorso hanno visto il nostro territorio in prima fila tanto che il vincitore del premio FinTech dedicato all’innovazione finanziaria e promossa da Crif con Aster è il progetto MiFinUp ed è un’idea di impresa nata a Piacenza in Università Cattolica, da una tesi di laurea sul microcredito.

Infine, è importante ricordare un ulteriore risultato positivo che ha riguardato un’azione sperimentale dedicata ai giovani e che ha coinvolto le scuole secondarie di secondo grado. Anche questa sezione speciale della competizione ha riscosso successo a livello locale, con 5 domande presentate ed una che ha avuto accesso alle fasi finali di Start Cup (progetto “Recycle”).

Occorre considerare che a livello regionale sono state raccolte 99 application per la sezione ordinaria, 14 per la sezione giovani, 12 per la sezione Fin Tech. Piacenza si è fatta onore, quindi, sia per il numero di candidature pervenute dal nostro territorio, sia per il loro posizionamento nelle graduatorie regionali.

L’ottimo riscontro ottenuto è anche il frutto della varietà delle proposte presentate, con idee imprenditoriali che propongono soluzioni in svariati settori di attività: dalla mobilità sostenibile, agli interventi soci-educativi, ai servizi turistici, fino alle applicazioni innovative in campo medico.

La premiazione dei primi tre classificati alla sezione piacentina di Start Cup si è tenuta presso la Sala Consiliare del Municipio il 13 luglio, alla presenza del Sindaco Paolo Dosi, del Vice Sindaco Francesco Timpano, del Presidente della Camera di Commercio di Piacenza Giuseppe Parenti, del Presidente di Piacenza Expo Angelo Manfredini e di Alain Marenghi in rappresentanza di Aster, l’agenzia regionale che progetta e coordina le attività per la ricerca e l’innovazione in Emilia Romagna.

Graduatoria Start Cup Emilia Romagna 2015 - Sezione Locale di Piacenza

1 - VOLT

Progetto: Volt è un servizio che mette a disposizione dei propri utenti scooter elettrici da usare in

condivisione, eliminando i costi relativi alla proprietà, alla manutenzione e al rifornimento.

Team d’impresa:

Riccardo Fagioli

Gianmarco Orlandi

Matteo Lotti 

2 – By-entO

Progetto: BY-entO è un’impresa agricola innovativa che nasce dalla volontà di allevare insetti creando una filiera produttiva virtuosa, attraverso la valorizzazione del materiale scartato dall’agro-industria e
dall’industria orto-frutticola quale substrato nutritivo.

Team d’impresa:

Francesco Meles

Irina Vetere

Maria Cristina Reguzzi

Stefano Filios

Donato Lo Re

Claudia Sotgia

3 - B-Heathy

Progetto: Dispositivo e app per scopi di diagnosi medica e dietologica. L’idea nasce dal desiderio di aprire al vasto pubblico le tecnologie disponibili di recente in campo medico per monitorare valori del sangue

Team d’impresa:

Simone Montanari

Davide Pappalardo

Davide Romiti

Luigi Sagner

Andrea Zannardi 

Riccardo Ipri

Altri progetti piacentini ammessi nei primi 30 regionali ammessi fase successiva (TECH WEEK)

Nome referente

Cognome referente

Progetto

Descrizione

- Guillelmo

- Laura

Duserm Garrido

Marinoni

Waste on food

Valorizzazione di sottoprodotti dell’industria agro-alimentare per
 per la produzione di ingredienti alimentari ed estratti naturali bioattivi

-Simone

Cogrossi

ZEcoS

-Gabriele

-Elena

-Chiara

Sacchettini

Botteon

Corbo

Open Tea

OpenTEA è una piattaforma web che mira a costruire e promuovere corsi di formazione e divulgazione scientifica on-line sulla sostenibilità nel settore agroalimentare e ambientale.

-Riccardo

Grazioli

MiFiUp

Obiettivo: avviare un'attività di microcredito e microfinanza in Italia attraverso la costituzione di un operatore

di microcredito, figura oggi possibile grazie alla nuova normativa, che tramite un innovativo

sistema IT (software + piattaforma) riduca tempi, costi, aumenti l'efficienza di tutto il processo di

accompagnamento, valutazione, tutoring e monitoring.

-Carlo

-Guido

Galli

Macaluso

ART – Apta Regenerative Technology

ART intende sviluppare biomateriali capaci di promuovere la rigenerazione tissutale e

facilitare la guarigione delle lesioni del tessuto osseo e della cartilagine.

-Gianmaria

-Alessandra

Timossi

Brosio

T.E.T.CA

Il progetto di basa sulla combinazione dei temi di Social Network e Mobilità Sostenibile e, dall'analisi del contesto, si propone di superare limiti e criticità delle piattaforme di carpooling sul mercato

Progetto piacentino SEZIONE GIOVANI ammesso fase successiva (TECH WEEK)

- Sara

- Alessandra

- Alessia

- Elisabeth

- Erik

Compiani

Lucchi

Arzani

Rossi

Moschini

Recycle

Produzione di viscosa attraverso un processo di trasformazione della cellulosa estratta dai mozziconi di sigarette con ricadute positive sull’ambiente e sulla salute di persone e animali.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Nell'ultima settimana contagi in calo del 33% nel Piacentino

  • Attualità

    A Ottone una via dedicata alla Giornata della Memoria

  • Cronaca

    Covid-19, altri 83 nuovi casi e sei decessi nel Piacentino

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento