Il cane abbandonato in casa abbaia e fa scoprire due piante di marijuna

I carabinieri sono intervenuti nell'abitazione in via Raffalda di uno degli ultras arrestati di recente per i disordini a Prato. Il cane si lamentava per la fame, mai militari hanno trovato anche una coltivazione di marijuana

Le piantine sequestrate dai carabinieri

I vicini hanno sentito quel cane lamentarsi per alcuni giorni e hanno avvisato il 112. Quando i carabinieri sono entrati nell'abitazione hanno trovato il povero animale disidratato e affamato, ma hanno anche rinvenuto due piantine di marijuana.

E' accaduto in strada Raffalda e il proprietario della casa, attualmente in carcere, è stato denunciato per coltivazione di stupefacenti. L'uomo, un 51enne piacentino, è uno dei due ultras che si si trovano in carcere perché accusati dei disordini avvenuti a Prato. I militari della Compagnia di Piacenza, come ha spiegato il maggiore Helios Scarpa, stanno svolgendo le indagini per capire se qualcuno avesse accesso alla casa. Le piantine di marijuana, infatti, erano ben tenute in un angolo assolato del terrazzo e risultavano anche innaffiate.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le spaccano la faccia contro una cancellata per rapinarla della borsa

  • Carla non ce l'ha fatta, il suo alpino Stefano la piange dopo la serenata davanti all'ospedale

  • Scaraventano un cancello contro la polizia per scappare dopo il colpo: quattro arresti

  • Cacciatore cade in un dirupo e muore

  • Cene e ritrovi clandestini in due locali, blitz della finanza: multa per tutti e attività sospesa

  • Nuova ordinanza della Regione: aperti i negozi nei festivi. Ma si rimane in fascia arancione

Torna su
IlPiacenza è in caricamento