Piazzetta Plebiscito, il Comitato: "Gli alberi non si toccano"

E' stata un assemblea infuocata quella che il Comune ha organizzato, ieri, 28 marzo, per illustrare alla città il progetto per la riqualificazione di piazzale Plebiscito

plebiscito_5E' stata un'infuocata assemblea quella che ieri sera il Comune ha organizzato per illustrare alla città il progetto per la riqualificazione di piazzale Plebiscito. Oltre 200 persone in sala, per una discussione dai toni talvolta anche elevati, ma una serata che rischia di tradursi in un dialogo tra sordi, a meno che l'Amministrazione non receda dal proposito, per ora soltanto annunciato, di abbattere i 15 tigli del perimetro. Così riporta Libertà di oggi, 29 marzo.

2MILA FIRME CONTRO - Di fatto ci sono quasi 2mila firme coalizzate contro tale intervento - il taglio delle piante - che il Comitato di piazzale Plebiscito ha fatto sapere di aver raccolto, e che potranno «anche raddoppiarsi». Un compatto fronte trasversale, che sta coagulando al suo interno tantissimi semplici cittadini, sigle ambientaliste (da Legambiente al Fai), altri comitati cittadini (vedi quello di via Arata).

PARTECIPAZIONE VIA WEB - Reggi, sostanzialmente, con al fianco l'architetto Taziano Giannessi (autore del progetto sulla graticola), ieri sera ha riconfermato quanto detto tre giorni fa. E cioè che questo primo confronto è l'inizio di un percorso più articolato che si avvarrà anche di una seduta del consiglio comunale, e pure, già da oggi, di una partecipazione via web (link Piacenzapartecipa). "Non sarà infinito, tuttavia, questo percorso - ha avvertito - contiamo di chiudere la partite entro tre settimane".

LE PROPOSTE ALTERNATIVE - Le proposte che ieri sera sono venute, talune interessanti, la gran parte puntate a tutelare il verde e hanno appunto un solo unico, comune denominatore. E cioè che nessuna proposta, dall'affollato e compatto fronte popolare, vorrà prescindere dal mantenimento dei 15 alberi.

IL PROGETTO DEL COMUNE - La soluzione progettuale definitiva prevede la ripavimentazione di tutta l'area con cubetti di porfido: secondo le indicazioni dell'Amministrazione si dovrebbe provvedere alla riqualificazione non solo della piazzetta ma anche della parte rimanente di via Sopramuro (attualmente in asfalto). Nella piazzetta vengono ridisegnati i chiostri preesistenti, un maggiore ed un minore, grazie alla posa diversificata che crea le campiture claustrali e i "giardini" centrali. Al posto dei 15 tigli di oggi, dalle carte, si evince l'impianto di 6 esemplari di Acer Platanoides "Globosum" nell'area esterna alla piazza disegnata. Restyling totale anche per l'illuminazione, con posa di nuovi faretti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scontro tra due camion in autostrada, muore 56enne piacentino

  • Si schianta in moto contro un'auto che fa inversione, giovane all'ospedale

  • Norme anti covid, multati due locali aperti dopo mezzanotte. Nei guai anche un cliente senza mascherina

  • Sbanda con l'auto e si ribalta, è grave

  • Ennesimo tragico infortunio sul lavoro, agricoltore muore schiacciato dal trattore

  • Ladri sfondano l'ingresso e portano via le bici da corsa, fallisce il colpo da Raschiani

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento