Picchia la compagna per gelosia, la figlia piccola chiama il 112 e la salva

Notte movimentata quella di Ferragosto per i carabinieri di San Giorgio che sono intervenuti in un paese della Valnure dopo la chiamata al 112 di una ragazzina che chiedeva aiuto per la madre: il compagno la stava picchiando. L'uomo è stato allontanato dall'abitazione

Notte movimentata quella di Ferragosto per i carabinieri di San Giorgio che sono intervenuti in un paese della Valnure dopo la chiamata al 112 di una ragazzina che chiedeva aiuto per la madre: il compagno la stava picchiando. I militari in pochi minuti sono arrivati sul posto trovando effettivamente la donna ferita. La 40enne, portata in ospedale, aveva un trauma cranico e altre lesioni che hanno indotto i sanitari a trattenerla per diversi accertamenti. Sembra che il compagno, avesse messo le mani addosso alla donna per gelosia davanti ai figli minori di lei. Uno dei ragazzini ha chiamato il 112 permettendo così di porre fine alle violenze. L'uomo, su disposizione del pm Antonio Colonna e al termine degli accertamenti, è stato allontanato dalla casa e ha il divieto di avvicinarsi ai luoghi che frequenta la donna. Nei prossimi giorni ci sarà la convalida della misura cautelare. Sembra che non fosse la prima volta che l'uomo, di circa 50 anni, ora accusato di maltrattamenti in famiglia, alzasse la mani sulla compagna.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • San Nicolò, schianto all'incrocio tra un'ambulanza e un'auto: quattro feriti

  • Animale sulla strada, si ribalta tra il guard rail e il muro di una casa

  • Con la caldaia rotta accendono il gas per scaldarsi, famiglia intossicata

  • «Noi facciamo sesso, licenziateci tutte». Il Centro Tice prende posizione sul caso della maestra di Torino

  • In auto centra tre vetture in sosta e si ribalta. Illeso

  • Farini, addio al ristoratore Adriano Figoni

Torna su
IlPiacenza è in caricamento