menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Piccoli prestiti a tasso agevolato, bando aperto dal 1 luglio

Si tratta di piccoli prestiti a tasso agevolato per soggetti in condizioni economiche disagiate o che avrebbero difficoltà a ottenere finanziamenti da parte delle banche e di altri intermediari abilitati. Tutte le informazioni necessarie

Piccoli prestiti a tasso agevolato per soggetti in condizioni economiche disagiate o che avrebbero difficoltà a ottenere finanziamenti da parte delle banche e di altri intermediari abilitati: è questo l'intervento di “credito sociale” oggetto del bando promosso dall'Amministrazione Comunale nell'ambito degli interventi di sostegno alle famiglie e ai singoli cittadini in situazione di difficoltà economica e che resterà aperto da domani per tutto il mese di luglio. Un’iniziativa che dà attuazione al protocollo di intesa tra il Comune di Piacenza e la Cassa di Risparmio di Parma e Piacenza. I prestiti potranno variare da 400 a 1000 euro, fino a un limite massimo – in situazioni adeguatamente motivate – di 3mila euro, da restituire in rate mensili variabili da un minimo di 6 a un massimo di 48. A presentare domanda potranno essere nuclei familiari o singoli cittadini che presentano difficoltà contingenti nel far fronte a una spesa non prevista o comunque non strettamente legata alla gestione ordinaria del bilancio familiare oppure che si trovano in difficoltà a sostenere spese per affitto, utenze e quant’altro riconducibile alla gestione ordinaria del bilancio familiare, laddove vi sia stato nel trimestre precedente la richiesta un evento che ha determinato un peggioramento della situazione reddituale del nucleo e il richiedente possa documentare di essersi attivato per il superamento della situazione di difficoltà.

Le domande, positivamente valutate da una apposita commissione tecnica, saranno trasmesse dall'Amministrazione Comunale alla Cassa di Risparmio di Parma e Piacenza che, una volta effettuata una verifica sul merito creditizio, comunicherà ai richiedenti l'esito definitivo della richiesta e avvierà le procedure relative all'erogazione del prestito.

Le domande di partecipazione devono essere presentate entro le ore 12 di venerdì 31 luglio tramite lettera raccomandata a/r indirizzata al Comune di Piacenza, Servizio Famiglia e Tutela Minori, via Taverna 39, 29121 Piacenza, oppure tramite Pec all’indirizzo protocollo.generale@cert.comune.piacenza.it o ancora mediante consegna a mano presso il Centro per le Famiglie, Centro civico Farnesiana Galleria del Sole, 42 (lunedì, mercoledì, giovedì e venerdì, dalle 9 alle 12) o presso la sede del Protocollo Generale del Comune di Piacenza in via Beverora 57 (da lunedì a venerdì dalle ore 8.30 alle 13, lunedì e giovedì pomeriggio dalle 15 alle 17.30).

Il testo integrale del bando e il modulo di domanda sono scaricabili dal sito comunale www.comune.piacenza.it/informasociale o dalla pagina web www.informafamiglie.it/emiliaromagna/piacenza/sostegno-economico-alle-famiglie.

Per informazioni è possibile rivolgersi allo Sportello Informafamiglie&bambini, presso il Centro per le famiglie, Galleria del Sole, 42 nei seguenti giorni: lunedì, mercoledì, giovedì e venerdì dalle 9 alle 12; oppure all’Informasociale di via Taverna 39 (piano terra) tel. 0523 492731 m@il: informasociale@comune.piacenza.it; o ancora all’Informasociale Polo Disabilità – Caad via XXIV Maggio, 26/28; tel. 0523 492022 m@il: informahandicap@comune.piacenza.it; o infine all’Urp in piazza Cavalli, 2 (cortile di palazzo Gotico) tel. 0523 492223 m@il: quinfo@comune.piacenza.it.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Case di riposo, quaranta ospiti in tutto il Piacentino rifiutano il vaccino

  • Cronaca

    In futuro vaccinazioni anche a Bobbio e a Bettola

Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento