Pigazzano, tentano un furto in casa sotto gli occhi del proprietario: arrestati

Due donne e un uomo sono stati arrestati nel pomeriggio del 22 maggio dai carabinieri di Rivergaro pochi istanti dopo aver tentato un furto in una abitazione di Pigazzano di Travo

Gli oggetti ritrovati all'interno dell'auto degli arrestati

Due donne e un uomo sono stati arrestati nel pomeriggio del 22 maggio dai carabinieri di Rivergaro pochi istanti dopo aver tentato un furto in una abitazione di Pigazzano di Travo. Alle 14 circa, nella piazzetta di Pigazzano, da una Fiat Punto grigia sono scese due donne che hanno percorso poche decine di metri a piedi chiacchierando tra loro e tentando di dissimulare il reale intendimento.

In breve, però, hanno dato avvio all’attività che le aveva portate lì: compiere un furto. Si sono avvicinate all’abitazione di un ristoratore, di fianco all’esercizio pubblico dove l’uomo stava eseguendo le pulizie nel giorno di chiusura settimanale e, mentre una di esse faceva il palo, la seconda riusciva ad entrare nel garage della casa. Il proprietario, però, che le aveva notate avvicinarsi e le aveva prima per qualche istante osservate con sospetto non riconoscendole per donne del luogo e udendo la sirena dell’impianto d’allarme della propria casa, ha chiamato subito i carabinieri di Rivergaro richiedendo il loro intervento. Poi si è precipitato fuori dal locale per avvicinarsi a casa.

Da pochi metri ha visto la donna davanti al garage e ha potuto chiaramente comprendere che questa, visibilmente allarmata, stava chiamando la complice all’interno del garage. Improvvisamente è arrivata davanti alle donne la stessa Punto grigia dalla quale erano prima scese, già chiaramente notate anche da un secondo residente del posto. L’uomo alla guida, che fino ad allora era rimasto parcheggiato poco distante ad attendere che il furto venisse compiuto, ha finto di avere bisogno di una informazione e ha iniziato a parlare con le due ladre che, avvicinatesi all’auto, sono salite velocemente, non dimenticando di aprire il bagagliaio nell’intento di nascondere alla vista del ristoratore la targa.

L’auto è ripartita velocemente, ma poche centinaia di metri dopo è stata raggiunta e bloccata dai militari di Rivergaro, che hanno arrestato tutti per tentato furto in concorso. I tre, un uomo di 42 anni, e le donne, di 48 e 55 anni, zingari stanziali  e tutti gravati da numerosi precedenti per furto e domiciliati nella provincia, avevano in macchina diversi oggetti e suppellettili sui quali sono in corso accertamenti per verificare l’eventuale provenienza furtiva. Chi li riconoscesse come propri nell'immagine, può contattare i carabinieri.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il giudice Italo Ghitti ha disposto la custodia cautelare in carcere per due donne e uomo, anche a causa dei numerosi precedenti penali. Per i tre, accusati di tentato furto, l'avvocato difensore Piero Spalla aveva chiesto gli arresti domiciliari «perché non ci sono prove». Il pm Paolo Maina aveva chiesto la custodia cautelare

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Frontale a Castellarquato: muore un uomo, altre due persone sono gravissime

  • Scontro Cavanna-Burioni sull’utilizzo della idrossiclorichina per combattere il Covid

  • Travolto da un Tir mentre cammina al buio sul cavalcavia, 24enne in fin di vita

  • Frontale lungo la Provinciale, muore in auto di fianco alla moglie

  • Nuovo Dpcm: Conte ha firmato, che cosa cambia da domani

  • Ha una relazione con l'allieva, lei lo perseguita e lui la denuncia per stalking

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento