rotate-mobile
Cronaca Monticelli d'Ongina

Pioggia e "tromba d'aria": colpita la Bassa piacentina. Vigili del fuoco e Protezione Civile al lavoro

Lo scenario a cui hanno assistito i cittadini di San Pietro in Cerro, Monticelli e Castelvetro, è lo stesso che due settimane fa si è presentato ai fiorenzuolani. A coordinare i lavori di ripristino, il sindaco Distante e il comandante Misseri della Municipale

Una “bomba d’acqua” si è abbattuta nel pomeriggio del 28 giugno sulla Bassa piacentina, accompagnata da una “tromba d’aria”. Lo scenario a cui hanno assistito i cittadini di San Pietro in Cerro, Monticelli e Castelvetro, è lo stesso che non meno di due settimane fa si è presentato ai fiorenzuolani. Tegole spazzate via e antenne divelte, alberi sradicati da terra e caduti sulle strade e per poco hanno schivato i tetti delle abitazioni, pali delle linee elettriche e telefoniche spezzati in due. Gravi danni si sono registrati all’Agriturismo Bassanine e a Castelvetro, dove il vento ha scoperchiato il tetto di una casa.

Subito si sono attivati i volontari del gruppo “Omega” della Protezione Civile di Monticelli (guidati dal presidente Daniele Migliorati) insieme ai vigili del fuoco di Fiorenzuola (intervenuti con un’autopompa e cinque uomini) che hanno operato sotto il coordinamento del sindaco Gimmi Distante e del comandante Polizia municipale della Bassa Valdarda-Fiume Po, Pietro Misseri. I tecnici di Enel hanno lavorato per ripristinare la distribuzione dell'energia elettrica nella zona.

In serata sono state liberate le strade a Isola Serafini, Olza e Fogarole. Rimangono da quantificare i danni.

tromba d'aria bassa piacentina 28 06 2017-4

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pioggia e "tromba d'aria": colpita la Bassa piacentina. Vigili del fuoco e Protezione Civile al lavoro

IlPiacenza è in caricamento