rotate-mobile
Cronaca

Placentia Marathon, si parte il 3 maggio: ecco tutte le iniziative

La presentazione ufficiale dell'evento è stata all'insegna della solidarietà e dei ringraziamenti da parte degli alunni della Don Minzoni. Alla maratona parteciperanno tantissime persone, quasi 7.000, tra cui alcuni atleti professionisti. E' previsto anche un omaggio a Gaia

Il giorno della Placentia half marathon for Unicef sta per arrivare: mancano soltanto una decina di giorni al 3 maggio e tantissimi sono già gli iscritti, si prevedono circa 7.000 partecipanti: tra questi ci saranno alcuni atleti professionisti e gli allievi della scuola di polizia. 

La 1 B della Don Minzoni ha cantato, in occasione della presentazione ufficiale  “Si può dare di più” e ha poi ringraziato la polizia per tutto quello che fa per i bambini. L'obiettivo della manifestazione è di dare vita ad una giornata di sport, festa e solidarietà. Alla presentazione ufficiale sono intervenute tante autorità.

«Sicuramente – afferma Elio Faillaci, vice prefetto vicario di Piacenza - a tutti quanti noi farebbe bene fare sport. Vedere dei giovani che partecipano è una cosa bellissima». Ha parlato anche Giorgio Cisini, in rappresentanza del sindaco Paolo Dosi: «Anche quest’anno gli organizzatori arricchiscono questo evento con tantissime iniziative. Siamo sicuri che ci sarà una grande partecipazione». «Volevo ringraziare i bambini - dice Maria Elisa Mei, vice questore vicario - che sono stati bravissimi e ci hanno illuminato il cuore con la canzone».

A rappresentanza delle società sportive ha parlato Robert Gionelli, presidente del Coni: «La maratona è uno dei valori aggiunti del nostro mondo sportivo. La crisi economica ha toccato anche il mondo sportivo e portare avanti un evento complesso come questo che coniuga sport e solidarietà è davvero un traguardo importante».

Tra gli atleti che parteciperanno alla maratona, ci sono Thomas Lokomwa, Hellen Jepkurgat, i due che fecero rispettivamente il record maschile e quello femminile. Correranno anche Gideon Kiplagat Kurgat, Jairus Kipchoge Cosmas Birech, Timothy Kosgei Kiptoo, Abderrahim Karim, Viola Jelagat, Ruth Chibitok e Isabella Morlini.

«Per me la maratona – spiega il dottor Giorgio Macellari - è una specie di metafora: le donne lottano, combattono per arrivare al traguardo, la sconfitta del cancro». All’iniziativa ha partecipato anche Valentina, la mamma di Gaia Molinari, la ragazza uccisa in Brasile lo scorso dicembre: «Sono determinata a trasformare la morte di mia figlia in un momento di festa. La morte può donare energia, riesco a trovare gioia in quello che mi è successo. Gaia era una sportiva, tutti i giorni faceva sport ed era magnifico. Sono contenta che si sia riuscita ad intrufolare anche in questa manifestazione. In questa occasione per la prima volta sono entrata in contatto con la polizia e ho capito cosa c’è dentro ad un poliziotto: avete veramente scelto una missione, e vi dico grazie per quello che fate ogni giorno».

«Vi invito tutti alla bellissima festa del volontariato – racconta Laura Bocciarelli, presidente di Svep - in piazza Cavalli che si terrà sabato pomeriggio dalle 16. Ci saranno musica, spettacoli e animazioni per bambini. Saranno più di 40 le associazioni presenti in piazza: risponderanno alle domande di chi si vuole avvicinare al mondo del volontariato».

«Volevo dire ai bambini – afferma Livia Pastorini, presidente di Unicef - che sono stati molto bravi. Sono loro i protagonisti delle manifestazioni di questo tipo. Unicef ha pesato di utilizzare il simbolo della pigotta, la bambola che salva i bambini, per ringraziare alcune istituzioni: abbiamo creato la pigotta-poliziotta». Prima della consegna della bambola i bambini hanno ringraziato la polizia in questo modo: «Io mi sento protetto dalla polizia che arresta i cattivi», «La polizia mi piace perché arresta i ladri e aiuta le persone» e ancora: «La polizia cerca i ladri anche con i computer».

La presentazione si è conclusa con gli alunni della Don Minzoni che hanno recitato alcune poesie sulla solidarietà tra i bambini: «Vorrei fare un girotondo con tutti i bambini del mondo…» e poi «Un bambino mi ha detto che in fondo al cuore c’è un solo colore, quello dell’amore…».

I bambini consegnano le pigotte alle autorità 2-2

I bambini consegnano le pigotte alle autorità-3Le pigotte-poliziotte-2Allievi scuola polizia-2

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Placentia Marathon, si parte il 3 maggio: ecco tutte le iniziative

IlPiacenza è in caricamento