Polizia locale e carabinieri presi a bottigliate, due feriti al Peep

Agenti della Polizia Locale e carabinieri del Radiomobile aggrediti al Peep durante un controllo di un gruppo di ragazzi ai giardini di via Marzabotto. L'assessore alla Sicurezza Luca Zandonella: «Tolleranza zero»

Le forze dell'ordine durante il controllo ai giardini

Un ispettore della Polizia Locale e un carabiniere del Radiomobile feriti, insulti, minacce e lancio di bottiglie di vetro contro le auto di servizio. Gravissimo episodio al Peep nel pomeriggio del 19 agosto. Alcune pattuglie della Polizia Locale e una gazzella del Radiomobile erano intervenute ai giardini di Marzabotto dopo la segnalazione di un assembramento di ragazzi. All'arrivo delle forze dell'ordine e alla richiesta di fornire i documenti i giovani (circa una quindicina tra italiani e stranieri) invece di collaborare, pare si trovassero sotto l'effetto di alcol e forse anche droga, hanno aggredito gli agenti e militari.

Prima sono volati insulti e minacce poi sono passati alle vie di fatto con spintoni e ne è nata una colluttazione al termine della quale un militare un ispettore sono rimasti lievemente feriti e un giovane (il più violento) è stato caricato in auto e portato al comando di via Rogerio. E proprio contro le auto di servizio alla fine sono state scagliate alcune bottiglie di vetro: fortunatamente non è stato colpito nessuno. Il giovane è stato denunciato per violenza, minaccia e resistenza a pubblico ufficiale e lesioni personali, mentre i due contusi sono stati medicati in pronto soccorso. Gli accertamenti da parte degli agenti, guidati da Giorgio Benvenuti, sono ancora in corso e proseguiranno nei prossimi giorni e saranno volti ad accertare le responsabilità individuali degli altri componenti del gruppo. «Voglio ringraziare gli agenti e i militari intervenuti e manifestare la solidarietà dell'Amministrazione Comunale verso i due uomini in divisa feriti. Ribadisco la tolleranza zero verso tutte le persone che non rispettano le forze dell'ordine e che hanno comportamenti scorretti e a volte criminali, come in questo caso, che vanno a minare la sicurezza di un quartiere che non merita queste situazioni». A dirlo l'assessore alla Sicurezza, Luca Zandonella. 

Si tratta dell'ennesimo episodio di violenza che si verifica nel quartiere e proprio nei pressi di via Marinai d'Italia dove un gruppo di residenti da qualche mese si è organizzato anche grazie all'aiuto del comitato Rete Case Popolari che ha intercettato le loro proteste per il degrado costante ed episodi di violenza e criminalità che sono all'ordine del giorno. Solo nel giugno scorso un episodio simile era avvenuto ai danni della polizia di Stato. In quel frangente i poliziotti erano stati accerchiati e aggrediti durante l'arresto di un uomo colpevole di aver aggredito una barista poco prima.  

polizia locale peep 2020-2

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

polizia locale peep 2020-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Frontale a Castellarquato: muore un uomo, altre due persone sono gravissime

  • Scontro Cavanna-Burioni sull’utilizzo della idrossiclorichina per combattere il Covid

  • Travolto da un Tir mentre cammina al buio sul cavalcavia, 24enne in fin di vita

  • Frontale lungo la Provinciale, muore in auto di fianco alla moglie

  • Nuovo Dpcm: Conte ha firmato, che cosa cambia da domani

  • Ha una relazione con l'allieva, lei lo perseguita e lui la denuncia per stalking

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento