Poliziotti della Stradale "sfrattati" per il crollo dell'intonaco, Siap: «Presto una soluzione»

Il crollo dell’intonaco di un pezzo del tetto del primo piano della sede della Polstrada di Piacenza in via Castello ha provocato la chiusura di tutto il primo piano del comando con il conseguente sfratto dei colleghi alloggiati e chiusura degli spogliatoi dei poliziotti, che ha creato  e crea non poche difficoltà lavorative.   «A differenza degli anni scorsi - scrive il segretario provinciale del Siap, Sandro Chiaravalloti - la nota non è una denuncia tesa a sensibilizzare le istituzioni attraverso il dissenso democratico, ma oggi, e lo dico con immenso piacere, è un comunicato teso a ringraziare il prefetto Maurizio Falco, il questore Pietro Ostuni, il dirigente della Polstrada, Angelo Di Legge e il direttore della Scuola Allievi Paola Capozzi che ha accolto i colleghi sfrattati all'edificio di viale Malta. Grazie per aver attivato la via del dialogo e quindi dell’ascolto delle prerogative sindacali tese a difendere gli interessi legittimi del lavoratori». «A poche ore dal fatto e dalle note del nostro sindacato, con le quali denunciavamo le pessime gestioni passate di progetti non fattibili che hanno di fatto provocato l’abbandono allo studio di progetti seri e fattibili, con il conseguente degrado dello stabile della stradale,  ho potuto confrontarmi con tutti e si sono attivate procedure che nel breve termine, anche grazie al tempestivo intervento dell’Ufficio dei lavori pubblici,  renderanno agibile di nuovo tutto lo stabile della stradale e sono convinto che tanti problemi saranno risolti». «Ho incontrato il questore - prosegue - che, quale primo responsabile dell’Ufficio Tecnico logistico provinciale piacentino,  a breve effettuerà un sopralluogo presso la stradale e successivamente si incontrerà con le istituzioni preposte al fine di trovare soluzioni a diversi problemi logistici per i quali da  tempo, a differenza di oggi, e per questo mi sia concesso un doppio ringraziamento al Questore Ostuni, - non abbiamo percepito seri impegni tesi a risanare condizioni lavorative non conformi alla norme sulla sicurezza e salubrità nei luoghi di lavoro». «Fiduciosi per il futuro, nell’augurare buon anno a tutti i colleghi, a nome mio personale e del Siap piacentino, ancora oggi il sindacato dei poliziotti piacentini  più rappresentativo per più di 15 anni consecutivi, mi sia concesso ringraziare pubblicamente tutte le cariche istituzionali per l’ascolto alle rivendicazioni di chi rappresenta i poliziotti, sempre più impegnati a fornire sicurezza alla comunità piacentina,  oggi con più serenità che vuol dire migliore qualità di vita lavorativa e, quindi, maggior sicurezza».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scontro tra due camion in autostrada, muore 56enne piacentino

  • Si schianta in moto contro un'auto che fa inversione, giovane all'ospedale

  • Norme anti covid, multati due locali aperti dopo mezzanotte. Nei guai anche un cliente senza mascherina

  • Sbanda con l'auto e si ribalta, è grave

  • Ladri sfondano l'ingresso e portano via le bici da corsa, fallisce il colpo da Raschiani

  • Ennesimo tragico infortunio sul lavoro, agricoltore muore schiacciato dal trattore

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento