«Polledri e il video fake, non accettiamo diffamazioni gratuite»

Il direttore Baradai: «Il link a cui fa riferimento difatti il consigliere è un fake, e non solo non è stato pubblicato dalla Comunità islamica piacentina, ma non contiene nessun inneggio a nessun Dr. Zakir Naik con il quale Comunità locale non è mai centrata nulla»

"Non permettiamo a nessuno di usarci per la propria campagna elettorale. E' la dura replica di Yassine Baradai (direttore della Comunità Islamica di Piacenza) alle “farneticazioni” del Consigliere Comunale leghista Polledri. Non è ammesso gettare fango su una Comunità incolpandola di pure invenzioni per accaparrarsi qualche voto. Il link a cui fa riferimento difatti il Consigliere è un fake, e non solo non è stato pubblicato dalla Comunità islamica piacentina, ma non contiene nessun inneggio a nessun Dr. Zakir Naik con il quale Comunità locale non è mai centrata nulla". Si legge in una nota del centro islamico di via Caorsana.

"Tutto è nato, evidentemente, dalla premura del Consigliere leghista di trovare qualsiasi materiale per la sua campagna, visto che è noto a tutti, che molti movimenti xenofobi e islamofobi, si reggono proprio su slogan privi di contenuto. Sapendo che Dr. Zakir Naik è stato in Italia qualche anno fa’, e nel cercare qualsiasi collegamento con i musulmani di Piacenza, è cascato nel video fake di un evento in cui la Comunità locale nel maggio 2014 ha ospitato i piacentini e le istituzioni ad una conferenza in via Caorsana dal titolo “I musulmani d’Europa: dialogo, convivenza e pace”. Nel video di quaranta secondi vengono salmodiati davanti ai presenti semplicemente dei versetti del Corano ed è stato pubblicato da un quotidiano on line. Il video integrale dell’evento, invece, è visibile sul canale (Youtube) ufficiale della Comunità". 

"Questo tipo di atteggiamenti allarmistici sono irresponsabili nei confronti della città. È ora che smettano, questi movimenti, di vivere sulla pelle dei musulmani con qualsiasi bufala che possa essere venduta per mezzo stampa, ed è ora che parlino di cose serie che riguardano i problemi veri dei piacentini.  La Comunità Islamica di Piacenza si riserva in questa occasione, come in eventuali future, di difendere la propria immagine, contro qualsiasi diffamazione o ingiuria, nelle sedi opportune".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Carla non ce l'ha fatta, il suo alpino Stefano la piange dopo la serenata davanti all'ospedale

  • San Nicolò, schianto all'incrocio tra un'ambulanza e un'auto: quattro feriti

  • «Noi facciamo sesso, licenziateci tutte». Il Centro Tice prende posizione sul caso della maestra di Torino

  • Cacciatore cade in un dirupo e muore

  • Nuova ordinanza della Regione: aperti i negozi nei festivi. Ma si rimane in fascia arancione

  • In auto centra tre vetture in sosta e si ribalta. Illeso

Torna su
IlPiacenza è in caricamento