Cronaca

«Polo di mantenimento strategico, vitale e funzionale per l’esercito»

L’esercito interviene dopo l’indiscrezione riportata in Consiglio comunale (e smentita dal sindaco Barbieri) di una dismissione dell’ex arsenale di Piacenza a partire dal 2020

L’esercito smentisce l’indiscrezione del consigliere Massimo Trespidi: non c’è alcuna intenzione di dismettere l’ex arsenale, il polo di mantenimento pesante nord di Piacenza. A intervenire, con una nota ufficiale, all’indomani del Consiglio comunale del 22 luglio che ha toccato il tema, è la direzione del polo di mantenimento di Piacenza. «L’ipotesi riportata sugli organi di stampa – interviene la direzione dell'ex arsenale - per un eventuale dismissione dell’operatività del Polo di Mantenimento Pesante Nord di Piacenza, non trova alcun fondamento. E’ proprio dello scorso 9 luglio, l’audizione del comandante logistico dell’Esercito, generale di corpo d’armata Francesco Paolo Figliuolo, presso la quarta commissione permanente (Difesa) del Senato della Repubblica, che l’assetto strategico del Polo è stato indicato quale obiettivo funzionale e vitale nel sistema logistico di Forza Armata. Il polo di Piacenza, inserito negli attuali e molteplici impegni, in Patria e nel dispositivo integrato della Difesa per la stabilizzazione degli scenari internazionali, è impegnato nel mantenimento dell’efficienza delle moderne e complesse piattaforme e sistemi d’arma in servizio, rappresentando il più elevato livello manutentivo esprimibile dalla forza armata, con lavorazioni e processi “in house”». L’esercito, così, smentisce l’ipotesi riportata dal consigliere del gruppo “Liberi”. 
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«Polo di mantenimento strategico, vitale e funzionale per l’esercito»

IlPiacenza è in caricamento