«Polo di mantenimento strategico, vitale e funzionale per l’esercito»

L’esercito interviene dopo l’indiscrezione riportata in Consiglio comunale (e smentita dal sindaco Barbieri) di una dismissione dell’ex arsenale di Piacenza a partire dal 2020

L’esercito smentisce l’indiscrezione del consigliere Massimo Trespidi: non c’è alcuna intenzione di dismettere l’ex arsenale, il polo di mantenimento pesante nord di Piacenza. A intervenire, con una nota ufficiale, all’indomani del Consiglio comunale del 22 luglio che ha toccato il tema, è la direzione del polo di mantenimento di Piacenza. «L’ipotesi riportata sugli organi di stampa – interviene la direzione dell'ex arsenale - per un eventuale dismissione dell’operatività del Polo di Mantenimento Pesante Nord di Piacenza, non trova alcun fondamento. E’ proprio dello scorso 9 luglio, l’audizione del comandante logistico dell’Esercito, generale di corpo d’armata Francesco Paolo Figliuolo, presso la quarta commissione permanente (Difesa) del Senato della Repubblica, che l’assetto strategico del Polo è stato indicato quale obiettivo funzionale e vitale nel sistema logistico di Forza Armata. Il polo di Piacenza, inserito negli attuali e molteplici impegni, in Patria e nel dispositivo integrato della Difesa per la stabilizzazione degli scenari internazionali, è impegnato nel mantenimento dell’efficienza delle moderne e complesse piattaforme e sistemi d’arma in servizio, rappresentando il più elevato livello manutentivo esprimibile dalla forza armata, con lavorazioni e processi “in house”». L’esercito, così, smentisce l’ipotesi riportata dal consigliere del gruppo “Liberi”. 
 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Identificato l'operaio ucciso dal crollo di un silos. Forse il cedimento di un sostegno la causa della tragedia

  • Crolla un silos, 50enne muore schiacciato

  • Altoè, 55enne muore alla guida dell'auto

  • Famiglia piacentina coinvolta in un incidente a Bolzano, grave un bambino

  • Caso Levante, spuntano nuovi indagati

  • Omicidio Elisa, per Massimo rito abbreviato subordinato alla perizia psichiatrica

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento