Polstrada, meno personale ma più controlli: incidenti in calo, decurtati 12mila punti

Il comandante Angelo Di Legge traccia il bilancio dopo un anno alla guida del comando di via Castello: «Il dato più incoraggiante è quello che vede la diminuzione delle vittime negli incidenti»

Foto di repertorio

Nonostante il calo di personale la polizia stradale ha garantito un servizio eccellente alla comunità. Il comandante Angelo Di Legge traccia il bilancio dopo un anno alla guida del comando di via Castello: «Il dato più incoraggiante è quello che vede la diminuzone delle vittime negli incidenti». Si è passati da 5 a 2 morti», ha dichiarato nella mattinata del 17 gennaio. Gli incidenti sono passati da 294 a 224, quelli con feriti da 166 a 135, e quelli mortali da 6 a due. Con 982 pattuglie di vigilanza stradale la Polizia Stradale ha accertato 5.880 infrazioni al codice della Strada, sono state ritirate 222 patenti e 125 carte di circolazione, 11.969 i punti complessivi decurtati. Le infrazioni per il mancato utilizzo delle cinture sono state 1020 (920 nel 2017), uso del cellulare 355 (401 nell'anno precedente). 

Nel 2018 è proseguita la campagna straordinaria di controllo sulle condizioni psicofisiche dei conducenti di veicoli con l’impiego congiunto della Polizia Stradale, dei medici e del personale sanitario, per l’accertamento su conducenti di veicoli dell’assunzione di alcool e sostanze stupefacenti. Complessivamente sono stati attivati 19 posti di controllo con l’impiego di 88 operatori di Polizia Stradale e 23 tra medici e personale sanitario della Polizia di Stato. I conducenti controllati sono stati 795  il 6,3% dei quali ( pari a 50) è risultato positivo al alcool con un tasso superiore a 0,5 grammi per litro, mentre l’1,5%  (pari a 12 ) è risultato positivo ad una o più sostanze stupefacenti nangelo di legge stradale ok 2019-2el corso dei test su strada. Per tali soggetti si è proceduto al prelievo su strada di campioni salivari inviati a Roma presso il Centro di Tossicologia forense della Polizia di Stato per le analisi di laboratorio. Queste ultime hanno confermato la positività di almeno una sostanza psicoattiva di 11 conducenti pari al 92% di quelli risultati positivi al test di screening su strada ed al 1,4% dei conducenti complessivamente controllati.

Dall’inizio dell’anno nelle notti dei fine settimana il corpo ha impiegato nei posti di controllo 83 pattuglie rilevando 5 incidenti. I conducenti controllati con etilometro e precursori sono stati 118, il 75,4% dei quali ( pari a 89 –di cui 74 uomini e 15 donne) è risultato positivo al test di verifica del tasso alcoolemico. Le persone denunciate per guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti sono state 2 ed i veicoli sequestrati 15. Grazie al protocollo d’intesa tra il Ministero dell’Interno ed il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti del luglio 2009 , la Polizia Stradale nel corso del 2018 ha continuato a dare impulso ai servizi di controllo nel settore del trasporto professionale (svolti congiuntamente al personale del D.T.T. e con i Centro Mobili di revisione). Dodici i servizi effettuati con 67 poliziotti in campo, 25 gli operatori del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, 159 veicoli controllati di cui 12 stranieri. Settantasette le infrazioni accertate. 

Nel corso del 2018, d’intesa con il Ministero dell’Istruzione e della Ricerca, sono stati attivati controlli d’iniziativa o su segnalazione dell’istituto scolastico, mirati al controllo degli autobus destinati al trasporto di scolaresche per gite o viaggi d’istruzione. Nei 12 mesi dell’anno sono stati sottoposti a controllo 64 autobus dei quali 3 hanno evidenziato almeno un’irregolarità, per un totale di 6 infrazioni. Dall’avvio dell’attività nel 2016, sono stati 146 gli autobus controllati di cui 138 su richiesta delle scuole. Quelli che presentavano una o più irregolarità sono stati 14 per un totale di 16 violazioni ed 1 carta di circolazione ritirata. Dal 1 gennaio al 31 dicembre 2018 ai servizi programmati mensilmente a livello regionale sono stati predisposti dispositivi specifici pianificati a livello nazionale, secondo il modello delle “Operazioni ad Alto Impatto” nella misura di 4 al mese per sottoporre a controllo massivo di particolari settori del trasporto e verificare il rispetto di specifiche norme poste a salvaguardia della sicurezza stradale. I dispositivi sono stati programmati e realizzati da personale particolarmente preparato in settori della circolazione in cui le violazioni costituiscono generale pericolo per la sicurezza dei cittadini.

Le operazioni in oggetto riguardano i seguenti settori che, al 31 dicembre, hanno fatto registrare i seguenti risultati: cinture di sicurezza e sistemi di ritenuta (12 operazioni, 906 veicoli controllati e 303 violazioni accertate, di cui 131 riferite alla normativa specifica), assicurazione obbligatoria ( 7 operazioni, 48 veicoli controllati, 97 violazioni accertate di cui 4 alla specifica normativa), autotrasporto nazionale ed internazionale di persone (5 operazioni, 59 veicoli controllati ed 1 violazione accertata alla specifica normativa), trasporto animali vivi (5 operazioni, 19 veicoli controllati e 5 violazioni accertate), trasporto merci pericolose (3 operazioni, 20 veicoli controllati 6 violazioni accertate alla specifica normativa), trasporti di sostanze alimentari ( 5 operazioni, 52 veicoli controllati e 10 violazioni accertate alla specifica normativa), uso corretto di telefoni alla guida di veicoli (3 operazioni , 74 veicoli controllati 28 violazioni accertate di cui 1 alla specifica normativa. I controlli “alto impatto” sono già stati riprogrammati per tutto il 2019. Nell’ambito della specifica attività di contrasto al traffico illecito dei veicoli, prioritaria competenza delle squadre di Polizia Giudiziaria della Specialità, nell’anno di riferimento sono state arrestate 2 persone e denunciate 41, i veicoli sequestrati sono stati 14. Le indagini per truffa, in particolare per le ipotesi di frode assicurativa, alterazione di tachimetro e illecito conseguimento delle patenti di guida, hanno consentito di denunciare 1 persona. Significativi i risultati conseguiti nel settore del controllo degli esercizi commerciali connessi alla circolazione dei veicoli. In particolare 37 esercizi tra carrozzerie, autofficine, autoscuole, autodemolitori, autosaloni, sono stati sottoposto a controllo, 27 le infrazioni rilevate.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Numerose nel corso dell’anno le campagne di informazione ed educazione stradale campagna di sicurezza stradale “Icaro” giunta alla 18esima edizione e promossa dalla Polizia di Stato in collaborazione con il Dipartimento di Psicologia dell’Università “La Sapienza” di Roma, il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, il Ministero dell’istruzione e dell’Università, il Moige ( Mov.Italiano Genitori) la Fondazione ANIA per la sicurezza stradale, la FCI (Fed.Ciclistica Italiana), la Soc. SINA ( gruppo autostrade ASTM) Enel Green Power, Gruppo Autostrade del Brennero. Quest’anno l’iniziativa ha focalizzato l’attenzione sul tema della distrazione alla guida dovuta al compimento di più azioni contemporaneamente (cd. Multitasking).

  • Progetto “Biciscuola”- promosso da RCS Sport-, La gazzetta dello Sport in collaborazione con il MIUR. L’iniziativa è correlata al Giro d’Italia e rivolta in via esclusiva alla scuole primarie italiane al fine di sensibilizzare i giovani al ripetto per l’ambiente ed alle regole della sicurezza e dell’educazione stradale.
  • Centrali Aperte” –Seminari di formazione organizzati in diverse regioni nell’ambito di un protocollo d’intesa siglato tra Enel Green Power e la Polizia di Stato rivolto alle scolaresche per diffondere la cultura della legalità e sicurezza stradale.
  • Seminari di formazione tra Enel Spa e la Polizia di Stato rivolti ai dipendenti del Gruppo Enel per diffondere la cultura della legalità e sicurezza stradale e la prevenzione degli incidenti stradali.
  • Chirone-dalla parte delle vittime” progetto rivolto agli operatori di Polizia chiamati ad intervenire in condizione di forte impatto emotivo quale quello che si realizza a seguito di incidente, al fine di fornire supporto e formazione nella gestione di un evento traumatico. Il progetto si svolge in collaborazione con l’università “La Sapienza “ di Roma e la Fondazione ANIA.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tenta un sorpasso a velocità folle poi si ribalta e tenta di scappare a piedi: denunciato

  • Scandalo Levante, indagato il colonnello dell'Arma Corrado Scattaretico

  • San Polo, camion di pomodori si ribalta e perde tutto il carico

  • Rissa al Tuxedo, parla il gruppo dei campani: «Noi offesi, minacciati e insultati»

  • Calvino e Don Minzoni: due fratelli positivi al Coronavirus, isolate 54 persone

  • Muore schiacciato sotto un trattore a Ferriere

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento