Porte aperte Terrepadane: tanti visitatori al nuovo showroom

Edizione da record per “Porte aperte”, il tradizionale appuntamento organizzato dal Consorzio Terre Padane per presentare agli agricoltori provenienti da Piacenza e dalle province limitrofe, il meglio della tecnologia, attrezzature e macchine agricole

Un flusso continuo di visitatori fin dal primo mattino, un’edizione da record per “Porte aperte” il tradizionale appuntamento organizzato dal Consorzio Terre Padane per presentare agli agricoltori provenienti da Piacenza e dalle province limitrofe, il meglio della tecnologia, attrezzature e macchine agricole. Il tutto nel nuovo showroom di via Pennazzi dove sono intervenute numerose autorità per il tradizionale taglio del nastro tra cui, accolti dal presidente Luigi Bisi, il Sottosegretario Paola De Micheli, il presidente della Provincia Francesco Rolleri, il Prefetto Anna Palombi, l’assessore Luigi Gazzola.

Lo showroom che rappresenta la prima esposizione permanente di macchine agricole ed attrezzature in Italia di oltre 4mila metri quadrati coperti e 6mila di area esterna, con il meglio della tecnologia, è stato visitato anche dal Brand President di New Holland Carlo Lambro. “E’ dal 1919- ha ricordato il direttore Dante Pattini- che collaboriamo con la New Holland; se oggi il dott. Lambro ci onora della sua presenza, significa che fino ad ora abbiamo operato bene, un partnership che auspichiamo possa proseguire con reciproca soddisfazione, e sempre nell’ottica di soddisfare le richieste dei soci e di tutto il mondo agricola che ha sempre più bisogno di un’efficiente tecnologia”.

Molto soddisfatto Pattini (come del resto il presidente Bisi) anche per gli apprezzamenti che Lambro non ha certo lesinato ricordando che nel 2015 sono state vendute 18.4242  macchine agricole “tutti modelli- ha spiegato- di elevatissime prestazioni e con il meglio della tecnologia, in grado di supportare in maniera straordinaria gli operatori. Il mercato in Italia ha espresso un 35% in più di vendite in novembre ed il 50% in dicembre posizionando la percentuale annuale al 2,3 %.

Per il 2016 ci attendiamo sicuramente almeno una conferma ma, con l’attuazione del nuovo Psr e la relativa apertura dei bandi, i numeri sono destinati a lievitare positivamente.  Piacenza resta per noi un partner storico che sa offrire non solo i mezzi, ma soprattutto quell’indispensabile assistenza tecnica che ne è un supporto essenziale”.

WP_20160116_002-2

WP_20160116_006-2

WP_20160116_009-2

WP_20160116_011-2

WP_20160116_014-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • «Noi non ce l’abbiamo fatta». Dopo 15 anni di attività la trattoria finisce in “svendita”

  • Ripescata nel Po un'auto con a bordo un cadavere, è Daniele Premi

  • Nuovo decreto e spostamenti tra Regioni e Comuni: cosa si può fare (e cosa no) dal 16 gennaio

  • Per 30 anni in prima linea, il 118 piange Antonella Bego. «Perdiamo una professionista e un'amica»

  • Frontale tra due auto a Fiorenzuola: tre feriti, uno è gravissimo

  • L'Emilia-Romagna resta arancione, firmato il nuovo Dpcm

Torna su
IlPiacenza è in caricamento