rotate-mobile
Lunedì, 17 Gennaio 2022
Cronaca

«Positivi quasi triplicati, ondata senza precedenti»

Aumentano del 190% i nuovi positivi in una settimana nella provincia piacentina, 6550 casi dal 3 al 9 gennaio, 36 riguardano le case di riposo

«Nell’ultima settimana quasi triplicato il numero dei positivi, una curva quasi esponenziale. Ci sono 6650 nuovi positivi nell’ultima settimana, con un incremento del 190,3%. Complessivamente un’incidenza pazzesca, 2.341 positivi ogni 100mila abitanti. Piacenza ancora sotto media Emilia-Romagna e Lombardia, ma sopra media italiana. Numeri che parlano da soli, siamo di fronte a un’ondata di positivi senza precedenti». Così il dg Ausl, Luca Baldino, commenta l’aumento dei casi nel Piacentino nella settimana dal 3 al 9 gennaio.

1-45-7

2-43-6

«Sono aumentati anche i tamponi, che hanno superato la soglia dei 21mila in una settimana. Una crescita anche all’origine dei disagi e delle code alla centrale dei giorni scorsi. In questo momento non dovrebbero esserci grossi disagi e da domani, mercoledì 12 gennaio, sarà operativa la centrale nel piazzale di Piacenza di Expo. Tutte le persone prenotate per domani hanno ricevuto un sms con il cambio sede».3-24-36

«Sono saliti al 31,5% i tamponi positivi, praticamente 1 su 3. In questo conteggio non sono inclusi i tamponi antigenici negativi fatti dal cittadino a proprie spese».

4-45-26

«Di nuovo saliti in modo significativo i contagi nelle Cra, in tutto sono stati trovati 36 positivi, 10 tra operatori, 26 tra ospiti. La buona notizia è che stanno tutti bene, tutti asintomatici o con lievi sintomi, salvo un paziente che però non presenta un quadro grave. Non ci sono focolai, i positivi sono sparsi in varie Cra della provincia».

5-34-58

6-9-48

Guardando alla suddivisione per fasce di età, «quella dei 18-40 ha l’incidenza più alta, il 3,9% della popolazione positiva nell’ultima settimana. La fascia over 80, che ha un’ottima copertura terza dose, è quella che presenta numeri più bassi. Le persone in quarantena sono 10.927 le persone, tra chi si trova in isolamento e i positivi».

6-9-48

7-6-41

«Le Usca restano sui livelli della scorsa settimana, con oltre 2.700 interventi. Riusciamo a garantire a tutti quelli che hanno sintomi di una certa rilevanza la visita domiciliare».

8-49-40

Le scuole erano chiuse, di conseguenza al momento c’è poca casistica, vedremo come andrà nei prossimi giorni, dopo la riapertura».

9-78

«Il pronto soccorso sta tenendo molto bene, la media di accessi giornalieri non è incrementata rispetto alla scorsa settimana, si attesta sempre sui 20 accessi, un numero importante ma gestibile. Un dato dovuto anche all’incredibile lavoro svolto dalle Usca. Una brutta notizia è che hanno iniziato ad aumentare in modo molto significativo i ricoveri, questa mattina i ricoverati erano attorno ai 150. Grossomodo tra i ricoverati la percentuale di vaccinanti e non è 50 e 50, ricordo però che i non vaccinati sono solo il 10% della popolazione, che produce la metà dei ricoveri. Dei pazienti attualmente ricoverati in terapia intensiva nessuno è vaccinato. C’è preoccupazione per i prossimi giorni, poiché i ricoveri iniziano ad aumentare circa 7-10 giorni dopo l’aumento dei nuovi positivi e quindi per ora vediamo gli effetti della settimana precedente. Abbiamo pronte tutte le modifiche da attuare nel caso in cui i numeri aumentino in modo molto significativo». Modifiche già attuate in passato, spiega Baldino, quali «un maggior coinvolgimento delle cliniche provate, la riconversione di altri reparti, o la sospensione di alcune attività, se necessaria».

10-3-39

11-73

«I pazienti in terapia intensiva sono pochi, in tutto tre, uno solo piacentino, però anche in questo caso ci aspettiamo un aumento nelle prossime settimane. I decessi sono bassi, uno nell’ultima settimana (altri due sono di oggi, 11 gennaio, ndr), ma i decessi aumentano ancora più in ritardo rispetto all’aumento dei positivi e quindi anche questo numero è destinato a crescere».

12-5-6

13-56

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«Positivi quasi triplicati, ondata senza precedenti»

IlPiacenza è in caricamento