«Alle Poste Centrali non va il condizionatore. Questo non è razionalizzare»

I sindacati: «Per un guasto verificatosi venerdì, l'azienda non ha provveduto a porre alcun rimedio, né ventilatori né di altro tipo. Così oggi c'è stato l'ufficio pieno di persone anziane che ritiravano la pensione in un clima a dir poco rovente»

La Posta centrale di via Sant'Antonino

La segretaria generale di Slc-Cgil Piacenza, Mattea Cambria, dopo numerosi contatti con le Rls di Poste Italiane rende noto quanto segue in merito alla grave situazione di disagio per utenti e lavoratori verificatasi questa mattina, 2 luglio, alla sede centrale delle Poste Italiane di Piacenza in via Sant’Antonino.

«La Slc-Cgil, dopo aver già inviato diverse lettere all’azienda facendosi portatori delle lamentela dei vari uffici della provincia che lamentavano seri problemi legati al sistema di condizionamento, troppo spesso lasciati volutamente spenti o guasti; dopo che le RLS aziendali di Poste hanno chiesto l’intervento dell’Ausl al fine di attivare i condizionatori negli uffici postali, questa mattina, 2 luglio, presso la sede centrale di Poste Italiane a Piacenza, in via Sant’Antonino, si è scritta un’altra pagina di questa storia che con i “risparmi” e la “razionalizzazione” aziendale non c’entra nulla».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«A seguito di un guasto verificatosi venerdì negli uffici in questione, l’azienda non ha provveduto a porre alcun rimedio, né ventilatori né di altro tipo. Così oggi, come prevedibile e previsto dai lavoratori, c’è stato l’ufficio pieno di persone anziane che ritiravano la pensione in un clima a dir poco rovente. Una situazione di grande disagio per gli utenti e anche per i lavoratori che SLC-Cgil denuncia con forza. Una situazione insostenibile frutto dei tagli economici e al personale che l’azienda sta mettendo in atto sotto il nome di “razionalizzazione”. Ma che di razionale non ha proprio nulla»

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Frontale a Castellarquato: muore un uomo, altre due persone sono gravissime

  • Travolto da un Tir mentre cammina al buio sul cavalcavia, 24enne in fin di vita

  • Scontro Cavanna-Burioni sull’utilizzo della idrossiclorichina per combattere il Covid

  • Frontale lungo la Provinciale, muore in auto di fianco alla moglie

  • Nuovo Dpcm: Conte ha firmato, che cosa cambia da domani

  • Come non sporcare la mascherina con il trucco

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento