Sabato, 16 Ottobre 2021
Cronaca

Prefetto e colonnello incontrano il finanziere ferito: «Grazie a chi ogni giorno protegge i cittadini»

Il prefetto Maurizio Falco e il comandante delle Fiamme Gialle piacentine, Daniele Sanapo hanno fatto visita in Ortopedia al militare ferito da uno spacciatore. Il colonnello: «Ha dato dimostrazione della passione con cui svolgiamo il nostro lavoro»

Durante un'operazione antidroga uno spacciatore ha cercato in tutti i modi di scappare e dopo una violenta colluttazione, un finanziere è rimasto ferito: frattura di tibia e perone. E' accaduto venerdì 17 novembre nella zona dell’argine del Po a Fossadello di Caorso. Un pusher magrebino è stato arrestato, l'altro è ancora ricercato, mentre il basco verde del Nucleo Operativo del Gruppo della Finanza, guidato dal tenente Fabiana Minardi, è in ospedale dove è stato sottoposto ad un delicato intervento chirurgico nella notte tra venerdì e sabato.  Nella tarda mattinata del 19 novembre il colonnello e comandante delle Fiamme Gialle piacentine, Daniele Sanapo e il prefetto Maurizio Falco hanno fatto visita personalmente al militare: «Come nel caso di Luca Belvedere (il carabiniere ferito negli scontri del 10 febbraio ndr) ho voluto fortemente incontrare chi ogni giorno lavora sulla strada per rendere la città più sicura. Spesso svolgono il proprio lavoro nell'ombra e nell'anonimato, ma sono sempre pronti a sacrificarsi per i cittadini», ha detto Falco. «Come prefetto - ha proseguito - ho il dovere della testimonianza e della vicinanza. Il controllo del territorio a Piacenza funziona, soprattutto per merito degli uomini e migliora con le nuove tecnologie, come le nuove telecamere. Questi strumenti sono funzionali e strumentali alle capacità dei nostri operatori di trovarsi sempre al posto giusto e al momento giusto. Ciò è fondamentale per tutto il nostro il Piacentino». «Ancora una volta le Fiamme Gialle - ha dichiarato Sanapo - , insieme alle altre forze dell'ordine hanno dato dimostrazione di un massimo impegno e spesso, come in questo caso, si va oltre a quanto viene richiesto. Ringrazio il mio uomo per quanto fatto, ha dato dimostrazione della passione che i miei uomini mettono nello svolgere il loro dovere. Grazie anche al prefetto per la vicinanza e l'affetto che ancora una volta ha riservato alla Guardia di Finanza. Le indagini per risalire all'aggressore sono ancora in corso. Un pensiero di ringraziamento lo voglio dedicare anche al primario del reparto di Ortopedia, Pietro Maniscalco, e al suo staff per la professionalità e sensibilità che ci ha dimostrato».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prefetto e colonnello incontrano il finanziere ferito: «Grazie a chi ogni giorno protegge i cittadini»

IlPiacenza è in caricamento