«Prendete esempio dagli eroi della Prima Guerra Mondiale». Esercito, ecco il calendario 2016

Presentato al circolo ufficiali di via Romagnosi il nuovo calendario dell'esercito. Il generale De Lorenzo agli studenti del Gioia: «Dovete tendere agli ideali di chi, un secolo fa, ha dato la vita affinché il nostro Paese fosse unito e libero»

Un momento della presentazione (foto Gis)

«Voi siete il futuro dell’Italia unita. Dovete tendere agli ideali di chi, un secolo fa, ha dato la vita affinché il nostro Paese fosse unito e libero».
Non a caso erano presenti anche gli studenti del Liceo Gioia alla presentazione del calendario dell’esercito italiano che, come da tradizione, si è tenuta al circolo ufficiali di via Romagnosi. Una presenza che, in apertura, è stata sottolineata dal brigadier generale Cosimo De Lorenzo, direttore del Polo nazionale di rifornimento. 
Il tema che è stato scelto per accompagnare il 2016 è quello degli eroi della Prima Guerra Mondiale, e degli alti ideali che hanno accompagnato le loro gesta. «Italiani che - ha aggiunto il maggiore David Vannucci - con forza di volontà e sacrificio hanno contribuito anche con la vita alla Prima Guerra Mondiale. In questo nuovo calendario vi è quindi il parallelo con gli italiani di oggi, i nostri soldati che raccolgono questi valori. Oggi portiamo avanti gli stessi ideali ma in contesti moderni, con sacrifici a livello personale e famigliare».
Il calendario raccoglie dodici figure storiche, simbolo ognuna di un gesto eroico. Accanto vi è una cartolina illustrata dell’epoca («a quei tempi si comunicava in maniera veloce e immediata con le cartoline, come oggi con i social network» ha spiegato l’ufficiale) e un’immagine dell’esercito attuale, moderno e impegnato in vari scenari a livello globale. Non poteva mancare ovviamente anche una menzione per le donne protagoniste, nonostante non ancora arruolate, di quel periodo: «Molte donne hanno contribuito con il sacrifico, a supporto logistico di famiglie e della nazione, lavorando nei campi e nelle industrie a supporto forze armate, oltre che prendendosi cura dei figli quando i mariti erano al fronte».
Presente, infine, nel calendario anche il nuovo logo ufficiale dell'Esercito Italiano: una stelletta gialla dall'alto contenuto simbolico.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • «Noi non ce l’abbiamo fatta». Dopo 15 anni di attività la trattoria finisce in “svendita”

  • Ripescata nel Po un'auto con a bordo un cadavere, è Daniele Premi

  • Nuovo decreto e spostamenti tra Regioni e Comuni: cosa si può fare (e cosa no) dal 16 gennaio

  • Per 30 anni in prima linea, il 118 piange Antonella Bego. «Perdiamo una professionista e un'amica»

  • Frontale tra due auto a Fiorenzuola: tre feriti, uno è gravissimo

  • L'Emilia-Romagna resta arancione, firmato il nuovo Dpcm

Torna su
IlPiacenza è in caricamento