Preso il pusher con la clientela fissa a cui vendeva hascisc e cocaina

I carabinieri di Bobbio lo hanno arrestato in Piazza Cavalli. Processato, per un marocchino è stato disposto l’obbligo di firma

Una clientela fissa, fatta di consumatori di hascisc e cocaina. Droga che veniva venduta in pieno centro, nei dintorni di Piazza Cavalli dove i clienti sapevano di poter trovare quel pusher ancora del tutto incensurato. Lo spacciatore, però, non ha fatto i conti con i carabinieri di Bobbio che, la sera dell’8 maggio, lo hanno arrestato. In tasca aveva 46 grammi di hascisc e 7 di cocaina oltre a 350 euro in banconote, il “guadagno” della giornata. La cocaina era in un sacchetto e non era ancora stata divisa in dosi: forse era appena stata acquistata da chi rifornisce gli spacciatori. Un marocchino di 47 anni, di professione ambulante e in regola, è stato arrestato dai carabinieri del Nucleo operativo radiomobile di Bobbio, che si trovavano in città per alcuni controlli. L’immigrato è stato processato con il rito direttissimo, davanti al giudice Gianandrea Bussi e al pm Monica Bubba. L’uomo, difeso dall’avvocato Ermanno Miotti, ha risposto alle domande del giudice e ha ammesso di avere lo stupefacente ma per uso personale. Al termine, il giudice ha convalidato l’arresto e disposto l’obbligo di firma. La difesa ha chiesto il rinvio del processo. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le spaccano la faccia contro una cancellata per rapinarla della borsa

  • Carla non ce l'ha fatta, il suo alpino Stefano la piange dopo la serenata davanti all'ospedale

  • Scaraventano un cancello contro la polizia per scappare dopo il colpo: quattro arresti

  • Cacciatore cade in un dirupo e muore

  • Cene e ritrovi clandestini in due locali, blitz della finanza: multa per tutti e attività sospesa

  • Nuova ordinanza della Regione: aperti i negozi nei festivi. Ma si rimane in fascia arancione

Torna su
IlPiacenza è in caricamento