Individuato e arrestato il rapinatore di prostitute: 3 vittime

Le faceva spogliare e poi le rapinava. L'ultimo caso domenica sera. Si chiama Stefano Cremona, 40 anni, piacentino. Aveva precedenti

rapinatore_arrestoE' stato arrestato dalla polizia con l'accusa di rapina e lesioni Stefano Cremona (nella foto), 40 anni, piacentino, principale indiziato per tre rapine ai danni di tre diverse prostitute straniere nelle scorse settimane. L'uomo, con problemi di tossicodipendenza, aveva precedenti specifici, e aveva appena finito di scontare 6 mesi di carcere per i medesimi reati.

NUDA E RAPINATA - Il suo modus operandi era sempre il medesimo. Individuava una lucciola, l'invitava a salire in auto e poi la portava in un luogo appartato; una volta soli, la faceva spogliare e la spingeva con violenza fuori dall'auto, portandole via vestiti, borsetta e documenti. E' accaduto tre volte: la prima volta il 10 giugno 2010 (con una ragazza albanese), la seconda il 14 giugno (con una giovane marocchina) e l'ultima volta proprio l'altro giorno, domenica. Vittima una ragazza rumena 20enne, adescata in via Einaudi e portata sotto il cavalcavia del fiume Trebbia, dove è stata rapinata. In nessuno dei casi è stato consumato il rapporto.

SOPRACCIGLIO TATUATO - La squadra mobile della questura da tempo era sulle sue tracce. Le vittime precedenti l'avevano immediatamente riconosciuto, dopo aver visto alcune foto segnaletiche: nella loro mente era rimasto impresso il particolare del sopracciglio "tatuato", vista la forma filiforme e ben disegnata sopra gli occhi. Per le rapine usava una Panda.

PROVE SCHIACCIANTI - Quando tutti i sospetti convergevano su di lui, domenica, il terzo "colpo". Tra le altre cose con un macroscopico errore: si era dimenticato il proprio cellulare. La ragazza rumena, così, quasi svestita, ha chiamato il 113 dal telefonino del piacentino. La polizia si è immediatamente recata presso il suo domicilio, dove sono stati trovati i suoi vestiti e quelli della prostituta rumena nel cassonetto davanti a casa. Lui si è dichiarato innocente, ma le prove raccolte (il riconoscimento, i vestiti della donna, il telefono, l'esatta somma in casa sua appena scomparsa dalla borsa della giovane) sembrano schiaccianti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scontro tra due camion in autostrada, muore 56enne piacentino

  • Si schianta in moto contro un'auto che fa inversione, giovane all'ospedale

  • Norme anti covid, multati due locali aperti dopo mezzanotte. Nei guai anche un cliente senza mascherina

  • Sbanda con l'auto e si ribalta, è grave

  • Ennesimo tragico infortunio sul lavoro, agricoltore muore schiacciato dal trattore

  • Ladri sfondano l'ingresso e portano via le bici da corsa, fallisce il colpo da Raschiani

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento