Preso mentre tenta un furto, nel garage di casa merce rubata per decine di migliaia di euro

Si tratta di un moldavo di 28 anni che è stato arrestato per tentato furto aggravato e ricettazione. E' stato sorpreso dalla polizia e dal proprietario della DeltaRem all'interno della ditta, il complice è riuscito a scappare. Nella sua abitazione centinaia di oggetti rubati

Parte della refurtiva

Un ladro è stato bloccato nella notte fra domenica 13 e lunedì 14 maggio dalla polizia. Gli agenti delle volanti lo hanno sorpreso insieme a un complice all'interno della ditta di demolizioni DeltaRem di via Mentovati, in zona Caorsana. Si tratta di un moldavo di 28 anni che è stato arrestato per tentato furto aggravato e ricettazione. Il suo complice è riuscito a sfuggire per un soffio alla cattura. Nel garage dell'abitazione che condivide con la madre gli agenti hanno trovato centinaia di oggetti quasi sicuramente provento di furto. Trapani, targhe false, capi di abbigliamento griffati, taniche per il gasolio, tablet, cellulari, attrezzi da lavoro, ma anche un intero salotto ancora impacchettato. Il tutto per un valore di decine di migliaia di euro. I poliziotti sono al lavoro da ore per risalire ai proprietari degli oggetti ritrovati. L'auto che i due ladri hanno usato per recarsi alla DeltaRem risulta rubata a San Nicolò nelle scorse settimane. 

IMG_1697-3IL FURTO -  A chiamare il 113, intorno a mezzanotte, è stato il titolare della DeltaRem che ha notato una Fiat Punto bianca posteggiata al buio davanti all'ingresso della sua ditta. Un'auto sospetta che l'uomo aveva già notato nelle scorse nottate, in concomitanza con altri furti che aveva subito. In breve sono arrivate sul posto due volanti della questura. In supporto anche pattuglie degli istituti di vigilanza Metronotte Piacenza e Ivri. All'arrivo della polizia i due ladri erano ancora all'interno. Uno è stato bloccato e ammanettato, l'altro è riuscito a scappare di corsa facendo perdere presto le sue tracce. Gli agenti lo hanno cercato a lungo, con l'aiuto anche di una squadra dei vigili del fuoco: c'era infatti il sospetto che si fosse nascosto all'interno di un'azienda confinante, ma le ricerche non hanno dato esito. Tutto è stato comunque ripreso dalle telecamere di videosorveglianza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Carla non ce l'ha fatta, il suo alpino Stefano la piange dopo la serenata davanti all'ospedale

  • San Nicolò, schianto all'incrocio tra un'ambulanza e un'auto: quattro feriti

  • «Noi facciamo sesso, licenziateci tutte». Il Centro Tice prende posizione sul caso della maestra di Torino

  • Con la caldaia rotta accendono il gas per scaldarsi, famiglia intossicata

  • Nuova ordinanza della Regione: aperti i negozi nei festivi. Ma si rimane in fascia arancione

  • In auto centra tre vetture in sosta e si ribalta. Illeso

Torna su
IlPiacenza è in caricamento