menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'auto dei malviventi  (foto bone)

L'auto dei malviventi (foto bone)

Prima del folle inseguimento tentano di travolgere un carabiniere. È caccia ai due fuggitivi

Schianto a Quartazzola. I carabinieri stanno dando la caccia ai due ladri che sono riusciti a fuggire nei campi dopo l'inseguimento. I due feriti, due croati, sono padre e figlio. La refurtiva, seppur parzialmente danneggiata, è stata recuperata

Sono accusati di resistenza a pubblico ufficiale e furto aggravato i due uomini croati di 54 e 23 anni, padre e figlio, che nella serata dell'11 agosto sono scappati dai carabinieri schiantandosi in un campo a Vallera. Il padre, con alle spalle una sfilza di precedenti penali, è stato dimesso con una prognosi di 10 giorni, il figlio, tutt'ora ricoverato ne avrà invece per almeno un mese: ha riportato diversi traumi. Tutto è iniziato verso le 20 quando padre e figlio e altri due ladri hanno messo a segno un colpo alla Costruzioni metalliche Capitelli di Vigolzone.

Il titolare, si era precipitato sul posto perché era scattato l'allarme, ha fatto in tempo a vedere l'auto dei malviventi allontanarsi, ha chiamato i carabinieri fornendo modello e targa innescando così tutta la serie di eventi che hanno portato al loro arresto. La centrale operativa dei carabinieri ha fornito a tutte le pattuglie in circuito modello, targa e direzione di fuga: un Chrysler Voyager con almeno 3 persone a bordo viaggiava verso Piacenza.

Una pattuglia del nucleo radiomobile l'ha intercettata all'altezza della rotonda della tangenziale e strada Gragnana, in direzione del ponte Paladini in città. I militari hanno intimato loro l'alt e il conducente dell'auto per tutta risposta ha sterzato cercando di travolgere un carabiniere. Ne è nato un inseguimento a folle velocità e a fari spenti fino a Quartazzaola di Vallera dove i ladri si sono ribaltati in un canale finendo a ruote all'aria. All'interno dell'auto tutta la refurtiva per circa 25 mila euro (300 confezioni di placchette metalliche e punte da trapano). I due sono stati soccorsi dagli infermieri del 118 e dai volontari della Croce Rossa. Gli altri due uomini invece sono scappati e hanno fatto perdere le proprie tracce. Nel frattempo sul posto sono arrivate le pattuglie dei carabinieri di Pontedellolio, della stazione di Piacenza Principale e di Rivergaro  insieme agli uomini del nucleo investigativo, le volanti della polizia e gli agenti della polizia municipale. Potrebbe essersi trattato di un furto su commissione, di fatto padre e figlio sono senza fissa dimora. Gli inquirenti, coordinati dal Pm Antonio Colonna, stanno dando la caccia ai due fuggitivi. 

Guarda il video

Cattura1-3-5

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

«Il giardino di via Negri è un ritrovo di spacciatori»

Attualità

Inps: «Nuovo tentativo di truffa tramite e-mail»

Attualità

"Paga per sbloccare il pacco": attenzione alla nuova truffa via sms

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento