rotate-mobile
Cronaca

Processo Levante, otto patteggiamenti: pene dai quattro mesi ai quattro anni

Processo Levante. Dieci le persone coinvolte nella maxi indagine Odysseùs che hanno ottenuto il patteggiamento, sono tutti civili accusati a vario titolo di spaccio di droga. Terminato il primo grado per cinque carabinieri, in corso il processo per l'unico militare che ha scelto l'ordinario

Processo Levante. Sono dieci le richieste di patteggiamento che riguardano altrettanti imputati accusati a vario titolo di detenzione di droga ai fini di spaccio nell'ambito della maxi inchiesta della Guardia di Finanza e della sezione investigativa della Polizia Locale, Odysseùs che ha portato il 22 luglio 2020, tra gli altri, anche all'arresto dei carabinieri della caserma di via Caccialupo accusati di gravi reati e di un gruppo di spacciatori. Gli avvocati dei dieci rinnovarono l'istanza di applicazione pena già depositata, il pm Matteo Centini (titolare delle indagini con il collega Antonio Colonna) ribadì il consenso e il giudice Fiammetta Modica stralciò il procedimento per le loro posizioni. 

Si tratta di Daniele, Alex e Matteo Giardino (difesi dall'avvocato Daniele Pezza), Simone Giardino (difeso dall'avvocato Lorenza Dordoni), Tiziano Gherardi (avvocati Ascanio Sforza Fogliani e Carlo Bordi), Seniguer Megid (avvocato Vittorio Antonini),  Jamai Masroure Zin (avvocati Daniele Pezza e Mauro Pontini), Ghormy El Mehedi (avvocato Angelo Rovegno), Maria Luisa Cattaneo (avvocato Daniele Pezza), Clarissa D'Elia (avvocato Alessandra Leonardi).

A più di un anno dalla maxi operazione, sono arrivate le sentenze di patteggiamento per otto su dieci che sono liberi (per i due restanti la sentenza sarà emessa la settimana prossima e sono Simone Giardino e Ghormy El Mehedi). Le pene: Tiziano Gherardi 2 anni e diecimila euro di multa, Megid Seniguer un anno, 11 mesi e 10 giorni e 4mila euro, Clarissa D'Elia un anno e sei mesi e duemila euro di multa, Daniele Giardino 4 anni e 22.400 euro di multa, Alex Giardino 2 anni e 4400 euro, Matteo Giardino due anni e 3700 euro, Maria Luisa Catteneo 1 anno e dieci e 8mila euro di multa, Jamai Masroure Zin 4 mesi e 800 euro di multa.

I cinque carabinieri che scelsero il rito abbreviato sono stati condannati a luglio 2021, per l'unico carabiniere che ha scelto il rito ordinario (nessuno sconto di pena) è il processo è ancora in corso. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Processo Levante, otto patteggiamenti: pene dai quattro mesi ai quattro anni

IlPiacenza è in caricamento