«Sono profugo e non pago la spesa», arrestato

In un supermercato, rapina impropria e resistenza ai carabinieri. Un 29enne del Gambia sarà processato. Aveva un ordine di espulsione dall’Italia

(Repertorio)

«Non pago, sono un profugo. Non mi potete fare niente: siamo in italia». Una frase che avrà lasciato di stucco le cassiere del supermercato. Un presunto diritto di avere cibo gratis solo perché si pensa di essere un profugo e che questa condizione apra le porte a ogni sorte di benefit, infischiandosene della legalità. In realtà, profugo non è, e l’uomo, senza fissa dimora, ha anche un ordine di espulsione dall’Italia, mai rispettato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

E’ finito in manette, il 3 luglio, un 29enne del Gambia accusato di rapina impropria e resistenza. L’uomo, arrestato dai carabinieri, sarà processato il 5 luglio. Dopo aver rifiutato il pagamento di una piccola spesa, l’uomo avrebbe cominciato a litigare con il personale del supermercato all’interno di Borgofaxhall. Nella concitazione, avrebbe anche spintonato una dipendente. Sono stati chiamati i carabinieri e una gazzella è intervenuta. Per nulla intimorito dei carabinieri l’uomo ha inveito contro di loro, rifiutandosi di seguirli. Per lui è così scattato l’arresto, disposto dal pm Ornella Chicca, con le accuse di rapina impropria e resistenza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto si ribalta dopo lo schianto contro il terrapieno, muore un uomo

  • Precipita dal sesto piano, muore un giovane

  • Spostamenti tra regioni e viaggi: cosa si può fare (e cosa no) da oggi 3 giugno

  • Incastrato nell'auto ribaltata, grave incidente in via Colombo

  • Sbanda per una vespa nell'abitacolo e si schianta contro un terrapieno di cemento

  • "Litigano" su Twitter, poi s’incontrano a Piacenza e ora convolano a nozze

Torna su
IlPiacenza è in caricamento