Lunedì, 20 Settembre 2021
Cronaca

Costretta a prostituirsi a 16 anni, condannati i due sfruttatori romeni

Due romeni, un uomo di 31 anni e una donna di 21 anni, sono stati condannati dal tribunale di Piacenza per sfruttamento della prostituzione minorile. Sono accusati di aver fatto prostituire una ragazzina di 16 anni sulla Caorsana

Due romeni, un uomo di 31 anni e una donna di 21 anni, sono stati condannati dal tribunale di Piacenza per sfruttamento della prostituzione minorile. Sono accusati infatti di aver fatto prostituire sulla Caorsana una ragazzina, loro connazionale, di 16anni.  L'uomo è stato condannato a 4 anni e 6 mesi (6 mesi in più della richiesta del pm) e 12mila euro di multa, la 21enne, per cui il pm Antonio Colonna aveva chiesto l'assoluzione ha preso 4 anni e 10mila euro di multa.  Per entrambi è arrivata l'interdizione perpetua da lavori e strutture con minori.

LA VICENDA - Avevano portato sulla strada, a prostituirsi, una ragazza di 16 anni. Un business che rendeva bene ai due sfruttatori, almeno a giudicare dal numero di clienti che la giovane attirava. Molti uomini, anche sposati, erano disposti a pagare ben oltre il prezzo di una normale prestazione per poter avere la minorenne. Ma grazie a un'indagine condotta da Squadra mobile e Polizia municipale è stato possibile arrestare i due sfruttatori. I due romeni, di etnia rom, avevano già patteggiato pene pesanti per lo sfruttamento della prostituzione di altre due ragazze, maggiorenni: lui, 3 anni e 4 mesi; lei un anno e dieci mesi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Costretta a prostituirsi a 16 anni, condannati i due sfruttatori romeni

IlPiacenza è in caricamento